Quantcast

Partita dai due volti per il Rugby Parabiago

Una prestazione a metà per i galletti del Rugby Parabiago

Più informazioni su

Rugby Parabiago – Junior Rugby Brescia 17- 20 (14-05)

Marcatori: pt: 14′ m. Albano tr Maggioni, 18′ m. Bianchini, 33′ m.Volta tr Maggioni; st 1′ m.Secchi, 10′ m. Fierro tr Locatelli, 27′ cp. Maggioni, 35′ cp. Pellegrino.

Rugby Parabiago: Albano, Ceaprazaru (13’st Branca), Suare (19’st Molinaro), Massari, Baudo, Schlecht, Colombo (19’st Coffaro), Mikaele, Cancro, Manuini (13’st Dellaqua), Volta (31’st Vincini), Maggioni, Canzini (Cap)(24’st Simioni), Franceschini (31’st Vacira), Torri (24’st Polio) (Vcap).</
Allenatore: Mamo
Junior Rugby Brescia: Masgoutiere (40’pt Gustinelli), Bianchini (19’st Zaboni), Bertè, Carilli, Secchi Villa, Locatelli (cap), Gazzoli (31’st Pellegrino), Gandolfi, Casali, Rossini, Daniel (26’st Galvani), Fierro (28’st Franchini), Armanitini, Romano, Kaikatsishvili (16’st Franzoni)
Allenatore: Pisati

Arbitro: Rosella di Roma.

Calciatori: Maggioni (Rugby Parabiago) 3/3; Carilli ( Junior Rugby Brescia) 0/2, Pellegrino ( Junior Rugby Brescia) 1/2, Locatelli ( Junior Rugby Brescia) 1/1

Note: pomeriggio coperto, campo pesante, Circa 500 spettatori presenti
Punti conquistati in classifica: Rugby Parabiago 1; Junior Rugby Brescia 4
Man of the match: Gandolfi (Junior Rugby Brescia)

 

PARABIAGO – Una prestazione a metà per i galletti del Rugby Parabiago, che chiudono in vantaggio comodo il primo tempo per poi non confermarsi nella ripresa.

Una prima frazione controllata agilmente dai padroni di casa con una difesa ottima e spesso avanzante che concede pochi spazi a Brescia; le mete sono di buona fattura con palloni spostati al largo e superiorità numeriche ben giocate. Maggioni è infallibile dalla piazzola.

A metà tempo c’è da registrare una meta di Brescia non trasformata per colpa di una distrazione difensiva.
La partita dei Galletti si può praticamente dire chiusa qui perché il secondo tempo comincia con un Brescia subito in meta, abile a sfruttare una difesa non attenta; se nel primo tempo questa fase era stata il punto forte dei nostri ragazzi, nella seconda è stata l’opposto.

Parabiago rimane comunque aggrappato alla partita e riesce in qualche maniera a non lasciarla scappare nel punteggio che rimane in equilibrio fino alla fine; purtroppo Brescia riesce a conquistare il calcio di punizione decisivo a 5′ alla fine che chiude il tabellino.

Poco da dire: è stata un’altra partita simile a quella vista a Milano, questa volta però l’esito è stato ben differente per Parabiago. Serve una riscossa veloce e una pronta reazione del gruppo per invertire questa tendenza che cancella quanto di buono si è fatto e si sta facendo.

La pausa sarà sicuramente una buona occasione per riordinare le idee: appuntamento alla trasferta di Udine il 18 marzo.

Più informazioni su