Quantcast

Parte la stagione ciclistica del Gruppo sportivo Rancilio

Tante novità per un 2018 indimenticabile

Più informazioni su

PARABIAGO – Sabato 13 gennaio 2018 è’ ufficialmente partita la Stagione 2018 del Gruppo Sportivo Rancilio con tante ed importanti novità. Tanti appassionati, amici e sostenitori del Gruppo Sportivo Rancilio hanno affollato la bellissima Officina Rancilio 1926 dove Danilo Gioia ha presentato magistralmente l’evento.

Filo conduttore della serata è stato il collegare il passato con le innumerevoli attività organizzate, dalle storiche “serali” alle prime edizioni del Trofeo Rancilio passando dal Campionato Mondiale di Handbike del 2007 sino a neo Team di Juniores. Per cementare questa unione tra passato e presente il presidente Mario Bonissi, in carica dal 1998 ha premiato con una Targa i suoi predecessori ovvero il primo presidente Giuseppe Croce (ritira la
targa la figlia Elena) e Angelo Croce.

Vittorio Bonissi presenta quello che sarà la Stagione 2018 con punta di diamante dell’edizione n. 35° del TROFEO ANTONIETTO RANCILIO (Nazionale Elite / Under 23) in programma giovedi 28 giugno, che avrà come teatro un velocissimo circuito serale disegnato tra le vie del centro città. La sera successiva sarà poi la volta della 2° ed. del TROFEO ANTONIETTO RANCILIO LADIES mentre chiuderà il “trittico” Sabato 30
giugno con la 2° ed. del TROFEO ANTONIETTO RANCILIO IN-LINE organizzato nella Piazza Maggiolini.

Parole di ringraziamento per tutti i Volontari del Gruppo che nell’ombra permettono la realizzazione al meglio di tutto quanto organizzato.
Clou della serata è il via ufficiale del progetto “Atleta oggi, Dirigente domani”, che coinvolgerà sia gli Atleti del team Handbike che il neonato team Juniores, che vedrà gli Atleti affiancare l’attività agonistica ad una serie di appuntamenti formativi costruiti in collaborazione con il CONI Lombardia, la FCI ed alcuni sponsor.

Obiettivo dell’ambizioso progetto, illustrato da Roberto Rancilio, è fornire agli Atleti un bagaglio di competenze che potranno essere utilizzate al temine della carriera agonistica come inserimento in ambienti lavorativi e società sportive, puntando quindi al considerare l’Atleta come capitale umano e non solamente come macchina da performance.

Il progetto si avvale di collaboratori di primissimo livello, tutti di grande esperienza: supervisore del Progetto Giovani sarà Roberto Damiani, Team Manager di grandi team professionistici e attualmente DS del team Cofidis, mentre il ruolo del Direttore Sportivo, con il compito principale di trasmettere ai ragazzi i sani principi dello sport, sarà cura di Stefano Bietti. Preparatore fisico e educatore sportivo Maurizio Tripodi mentre Medico Sociale Ugo Monsellato.

Più informazioni su