Quantcast

Arconatese calcio: “Facciamo chiarezza”

In un comunicato vengono chiarite le posizioni dei dirigenti e della società contro alcune illazioni

Più informazioni su

ARCONATE – La società oroblù risponde agli attacchi del settimanale “Libera Stampa Altomilanese” e lo fa affidandosi ad un comunicato, chiarendo le posizioni e dando anche una stoccata all’amministrazione comunale.

Ecco il comunicato

Per la seconda volta in due settimane il settimanale “Libera Stampa Altomilanese” torna ad occuparsi delle vicende del GS Arconatese e per la seconda volta lo fa senza cognizione di causa e travisando i fatti.

Ai cittadini e agli sportivi arconatesi, ai quali ci rivolgiamo, vogliamo anzitutto comunicare due circostanze concrete, smentendo le falsità di tale “Valeriano Mariolini”.

In primo luogo, il Presidente uscente Roberto Marzola non ha avuto, ne ha ora, alcun dissapore o contrasto con il GS Arconatese, ed anzi continua a lavorarvi in qualità di responsabile del settore giovanile. Marzola, che lascia la presidenza proprio per potersi dedicare con maggiore continuità alle nuove leve calcistiche, sua grande passione ed interesse, è un elemento fondamentale della società e lavora quotidianamente con tutto il direttivo e lo staff, così come lavora quotidianamente con il nuovo Presidente, Alfonso Sannino, avendo gli stessi una totale convergenza di vedute ed una perfetta sintonia (come ben sanno i numerosi arconatesi che ogni settimana li vedono insieme al campo e agli incontri).

In secondo luogo, in riferimento ai rapporti fra GS Arconatese e Amministrazione comunale, non possiamo che ribadire come la nostra Società si aspetti dal Comune nient’altro che quanto promesso dal Sindaco, ovvero la realizzazione delle infrastrutture necessarie affinché la squadra possa giocare davanti agli Arconatesi, al Campo di via delle Vittorie.
Precisiamo inoltre come gli intendimenti siano sempre stati questi e che nessun “cambiamento di rotta” sia intervenuto con l’avvento di Alfonso Sannino alla presidenza.
La società ha infatti realizzato a propria cura e carico la recinzione del settore ospiti, ove l’amministrazione diceva avrebbe installato la nuova tribuna, cooperando in buona fede con il Comune che da parte sua manifestava l’interesse (speriamo l’abbia ancora) di dotare Arconate di un impianto sportivo idoneo e a norma, posto che tale impianto è di proprietà pubblica e che il GS Arconatese può solo usufruirne come da convenzione.
Poiché Andrea Colombo ha pubblicamente assicurato l’impegno del Comune all’adeguamento del campo e poiché il figlio e collaboratore Francesco Colombo è redattore di Libera Stampa Altomilanese, che sulle sue pagine ignora tale impegno, riteniamo che una presa di posizione ufficiale da parte del Sindaco sia più che opportuna.

Il travisamento dei fatti operato da Libera Stampa è infine accompagnato da una serie di puntualizzazioni “morali” che ancora tale “Valeriano Mariolini” ci propone e che, con serenità, rispediamo al mittente.
Noi rispondiamo coi fatti: ogni giorno il GS Arconatese è impegnato con bambini e giovani in un percorso di crescita umana e sportiva, in favore di tutta la comunità arconatese e non solo.

Alle telenovelas ed alle provocazioni giornalistiche prediligiamo l’azione sociale.
Ne sono testimonianza il lavoro, il tempo e le risorse di tante persone che perseguono ogni anno gli obiettivi stagionali, sportivi ed educativi, in ogni categoria di ragazzi e che, con dedizione ed impegno, rendono viva e presente la lunga e bella storia del GS Arconatese.
Viva il calcio, viva lo sport!

GS Arconatese 1926
Il Consiglio

Più informazioni su