Quantcast

La Sab cerca l’impresa a Scandicci

La Sab va in cerca di punti a Scandicci, sperando in un passo falso della Foppapedretti contro Pesaro

SAVINO DEL BENE SCANDICCI-SAB VOLLEY LEGNANO
(11 febbraio 2018, ore 17.00, Palazzetto dello Sport, Scandicci)

 

LEGNANO Il grande cuore delle Aquile ha portato la Sab su vette inesplorate fino a questo punto della stagione, raggiungendo l’apice nel derby contro l’Uyba, stracciata per 3-1, ma non è da dimenticare l’ultima partita casalinga contro Modena, persa sì per 3-2, dopo però che le giallonere sono state in vantaggio per 2-0, dominando a tratti le avversarie.

Il ritorno di Ogoms come centrale è stata la chiave della svolta, nonché il risveglio in fase offensiva di Cristina Barcellini, fin qui oggetto quasi sconosciuto nella rosa giallonera.

Buonavita sta riuscendo a trarre tutto il meglio dalle dieci giocatrici rimaste in rosa: Lussana sempre brava nel recuperare palloni impossibili, Pencova tornata letale a muro e più incisiva sottorete, dove va spesso a schiacciare. Inutile menzionare Degradi e Coneo, due pedine ormai imprescindibili nel sestetto legnanese.

Anche Caracuta sta vivendo un buon periodo di forma e ha anche iniziato a segnare punti importanti, spesso con finte che spiazzano non solo le avversarie, ma persino le proprie compagne. In panchina i ricambi Bartesaghi, Martinelli e Cumino sono tre garanzie che non deludono quando impiegate.

Da quello che si è visto nelle ultime uscite la Sab può veramente sperare nella salvezza, anche se dipende molto dai risultati di Bergamo, comunque vicina alla chiusura totale per la mancanza di nuovi sponsor e l’imminente addio dell’attuale proprietà.

Sul cammino verso la salvezza però ora la Sab si trova la Savino Del Bene Scandicci, terza forza del campionato con 39 punti, reduce da un pesante tonfo a Novara (3-0), ma squadra difficilissima da affrontare, che già all’andata travolse senza troppi problemi le Aquile.

Stella indiscussa delle toscane è Isabelle Haak, svedese di appena 18 anni, attuale top scorer del campionato con ben 392 punti, di cui 30 ace, con una perfezione in attacco del 43,5%, numeri da capogiro.

La svedese è coadiuvata nella fase offensiva (38,8% attacchi perfetti di squadra) da De La Cruz, con 191 punti stagionali, e Adenizia, 179 punti, 45,8% in attacco e 71 muri andati a segno, il che ne fa ovviamente la migliore in stagione in questa specialità (terza la giallonera Pencova con 53).

In totale sono 189 i muri di Scandicci in questo campionato, cifra che ne fa ovviamente la squadra n.1, contro i 148 della Sab.

Per quanto riguarda la ricezione, le toscane rispondono bene nel 30,6% dei casi, unico dato inferiore a quello legnanese, fermo al 35,4%, ma sbagliano numericamente di meno: 101 errori per Scandicci, 140 per Legnano. Il libero toscano Enrica Merlo è la chiave della ricezione toscana, con il 38,3%.

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Carlini, Samadova, Bianchini, Adenizia, Di Iulio, Merlo (L), Papa, Mancini, Haak, Arrighetti, Bosetti, Ferrara (L), De La Cruz. Allenatore: Parisi.

SAB VOLLEY LEGNANO: Degradi, Bartesaghi, Coneo, Lussana (L), Pencova, Ogoms, Martinelli, Caracuta, Cumino, Barcellini. Allenatore: Buonavita.

ARBITRI: Andrea Bellini e Massimo Rolla.

Più informazioni su