Quantcast

Pesaro domina l’Uyba 3-0 risultati

Prestazione incolore dell'Unet a Pesaro: le marchigiane vincono 3-0 e conquistano matematicamente i play off

MYCICERO VOLLEY PESARO-UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 3-0
(25-22; 25-18; 25-23)

MYCICERO VOLLEY PESARO: Bokan (14), Cambi (5), Olivotto (11), Vagnini (ne), Nizetich (16), Ghilardi (L), Bussoli, Aelbrecht (4), Van Hecke (9), Baldi (1), Carraro (ne), Arciprete, Lapi (ne). Allenatore: Bertini.

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Piani, Stufi (10), Spirito (L), Gennari (9), Dall’Igna (ne), Orro (1), Wilhite (1), Diouf (12), Bartsch (11), Berti (5), Negretti, Botezat, Chausheva. Allenatore: Mencarelli.

ARBITRI: Giuseppe Curto e Marco Turtù.

PESARO – Partita equilibrata ma che ha visto nelle fasi finali di ogni set la MyCicero giocare con più convinzione e più voglia di vincere, dettagli che hanno permesso alle padrone di casa di mettere in cassaforte il 3-0 finale, nonché i play off matematici, mentre l’Uyba è uscita alla fine con l’ormai consueto quarto posto, mantenuto più per la difficoltà con cui dietro Monza sta affrontando queste ultime partite che per propri meriti.

PRIMO SET: 1-0 (8-6) (16-12) (25-22)
L’inizio partita è all’insegna dell’equilibrio, con Bokan e Nizetich da una parte e Bartsch e Diouf dall’altra a dettare i tempi, permettendo alle due squadre di mantenere il punteggio sulla parità, fin quando Pesaro ha lo spunto adatto, non replicato da Busto, che la manda a +4, sul 14-10.

L’Uyba rincorre per tutta la fase centrale del primo set, riuscendo ad andare a -1 (18-17), pareggiando poi sul 20-20 con Stufi, ma la MyCicero si riprende subito il doppio vantaggio, spezzando così le ali alle Farfalle che sentono il colpo, non riuscendo dunque più a rientrare in gara e consentendo così a Aelbrecht e Olivotto di portare Pesaro sull’1-0.

SECONDO SET: 2-0 (6-8) (16-15) (25-18)
L’Unet parte molto bene, con la voglia di trovare subito l’1-1, per poi giocarsi la vittoria negli altri set, e passa in vantaggio 2-5 ma, nel momento di allungare ancora, cercando la fuga per proiettarsi in avanti, ecco che concede il rientro a Pesaro, con Van Hecke e Cambi (6-7).

Solo Diouf capisce che si deve forzare per trovare un break importante e porta le biancorosse sul 10-13, ma ancora una volta Pesaro ritorna subito in carreggiata, con il punteggio che si allunga e accorcia come una fisarmonica: questa volta è Nizetich a guidare le compagne verso il sorpasso, 16-15.

A questo punto l’attacco biancorosso si scioglie e cessa la propria vena prolifica, non agevolando nemmeno il compito della difesa, che si trova a dover rispondere a molte più incursioni pesaresi: Bokan, Van Hecke e Nizetich segnano l’allungo finale, con Olivotto che segna nuovamente il punto decisivo, valido per il 2-0, con un margine di vantaggio di 7 lunghezze.

TERZO SET: 3-0 (6-8) (14-16) (25-23)
Comincia bene Pesaro, che la vuole chiudere velocemente, e va sul 5-2, ma la replica bustocca è rabbiosa, così le ospiti passano a condurre 5-7, lasciando sbigottite le padrone di casa.

A questo punto comincia un botta e risposta che continua fino alla fine della partita, soprattutto fra Van Hecke, Bokan e Nizetich da una parte, Diouf e Bartsch dall’altra, con Busto che però nel finale trova il doppio vantaggio, sul 19-21, ma se lo lascia sfuggire dalle mani.

Mentre all’Uyba manca freddezza nei momenti decisivi alla MyCicero la tensione non gioca alcuno scherzo, ed è un gioco da ragazzi andarsi a prendere il 3-0, con un regalo di Chausheva, che prende la rete da servizio.

[Foto Pagina Facebook MyCicero Volley Pesaro]