Quantcast

Revivre di prepotenza sulla BCC: 3-0

La Revivre vince 3-0 contro Castellana Grotte e consolida il sesto posto

BCC CASTELLANA GROTTE – REVIVRE MILANO 0-3
(19-25; 15-25; 20-25)

BCC CASTELLANA GROTTE: Cazzaniga (6), Hebda (2), Cavaccini (L), Canuto (3), Pace (L), Zauli (2), Rossatti (12), Ferraro (5), Garnica (1), Moreira, Tzioumakas (ne), Ferreira Costa (7). Allenatore: Lorizio.

REVIVRE MILANO: Abdel Aziz (9), Piccinelli (L), Klinkenberg (14), Sbertoli, Tondo (3), Schott (8), Perez, Piano (4), Galassi (4), Averill (9), Preti, Cebulj (ne). Allenatore: Giani.

ARBITRI: Giorgio Gnani e Stefano Cesare.

MVP: Klinkenberg (Revivre Milano)

BARI – Nessun problema per la Revivre che si è liberata in scioltezza del fanalino di coda Castellana Grotte, che ha fatto a meno di tre pedine fondamentali, quali De Togni, Paris e Tzioumakas.

Giani si è dunque concesso il lusso di tenere fuori Cebulj, sempre il migliore nelle ultime uscite e vero trascinatore della squadra, concedendo più spazio a chi ne ha trovato meno in stagione, come Schott, che oggi non ha deluso.

Con questo risultato Milano si conferma al sesto posto, con due sole lunghezze di vantaggio su Piacenza e Ravenna: il posto ai play off è sicuro, resta soltanto da blindare la posizione, rispondendo agli assalti delle due emiliane domenica prossima, in casa, contro Latina.

PRIMO SET: 0-1 (8-4) (12-16) (19-25)
Milano parte con il piede sbagliato, andando sotto 9-5 e rimanendo un po’ tramortita sotto i colpi dei pugliesi, salvo poi reagire immediatamente con Klinkenberg e Abdel Aziz, che riportano il punteggio in parità, fermando la fuga dei padroni di casa.

A questo punto i valori in campo si mostrano per quello che sono realmente, con la BCC che fatica a costruire azioni pericolose e andando in tilt anche in difesa, mentre la Revivre sforna solo colpi vincenti, sia con gli schiacciatori sia con i centrali, fra cui spicca per rendimento Averill (12-17).

Nulla da fare quindi nemmeno nelle battute finali di set per la BCC, che non a fa altro che osservare gli avversari involarsi verso la vittoria del set, che arriva inesorabile dalle mani di Averill.

SECONDO SET: 0-2 (4-8) (9-16) (15-25)
Nel secondo parziale non c’è letteralmente storia, dato che la Revivre domina dal primo all’ultimo scambio, andando subito ampiamente in vantaggio sul 5-10, poi allungando ulteriormente sul 6-13 e poi 10-18.

Gli alfieri di Milano sono Klinkenberg e Schott con 5 punti a testa, seguiti da Averill con 4, numeri che hanno garantito alla Revivre una precisione in attacco del 70%, contro il 33% di Castellana Grotte.

Ci vuole poco dunque per arrivare al 15-25 finale, senza che i padroni di casa possano nemmeno tentare di opporsi alla straripante potenza di Milano.

TERZO SET: 0-3 (3-8) (10-16) (20-25)
Nella terza frazione Milano prosegue con l’inerzia del set appena concluso e passa subito a condurre 2-7, senza nemmeno sforzarsi troppo. Decisivo in questo set il muro, dato che saranno ben 5 in totale, dato incoraggiante per la Revivre, un po’ meno per la BCC, che vede respinte parecchie proprie azioni di attacco.

I padroni di casa provano a riavvicinarsi agli avversari ma riescono solo a limitare i danni, avvicinandosi sul 9-14, senza però ferire troppo la retroguardia ospite. Ancora una buona percentuale di attacco per la Revivre (46%) che segna nuovamente con Klinkenberg, oggi inarrestabile, e va sul 12-20.

Castellana Grotte prova d’orgoglio con Rossatti a rientrare in partita ma, dopo aver annullato un primo set point, non può più opporsi all’inevitabile, quindi subisce il punto decisivo di Schott.

XII GIORNATA DI RITORNO
Piacenza-Civitanova 2-3
Modena-Perugia 3-2
Vibo Valentia-Verona 1-3
Ravenna-Monza 3-0
Latina-Padova 2-3
Trento-Sora 3-0
Castellana Grotte-Milano 0-3

CLASSIFICA
Perugia 67; Civitanova 61; Modena 57; Trento 50; Verona 48; Milano 43; Piacenza, Ravenna 41; Padova 35; Monza 26; Latina 23; Vibo Valentia 13; Sora, Castellana Grotte 10.

[Foto PowerVolleyMilano.it]