Quantcast

Rotonda vittoria per il Legnano fotogallery video

Non poteva esserci miglior debutto per il nuovo Mister Tomasoni

Legnano – Accademia Gaggiano 5-1 (3-1)
Gol: 2’ rig. Bertocchi, 18’, 21’ e 31’ Grasso (L), 60’ Bianchi (L), 83’ Crea (L)

Legnano: Anedda, Ortolani, Azzolin, Bianchi, Mavilla, Bottone, Myrteza (87’ Trenchev), Bonomi (87’ Marcolini), Romano (79’ Panigada), Provasio, Grasso (70’ Crea).
In panchina: D’Ippolito, Borghi, Trabuio.
Allenatore: Paolo Tomasoni.
Accademia Gaggiano: Amadori, Allegretti (56’ Checchi), Manolio, Spadaccino, Lorenzo Davenia, Mura, Carta (65’ Maisto), Rebuschini, Bertocchi, Casiraghi, Luca Davenia (51’ Taverniti).
In panchina: Perrone, Lipari, Ventura, Conti.
Allenatore: Emanuel Rossi.
Ammoniti: Mura, Azzolin.
Espulsi: nessuno
Recupero: 0’ p.t. – 4’ s.t.
Spettatori circa 300.
Note: Deposto un mazzo di fiori da parte di Capitan Provasio in ricordo del tifoso lilla Giancarlo Cozzi.

 

Grande prestazione del Legnano che batte facilmente l’Accademia Gaggiano, che non riesce a capitalizzare un rigore a freddo che alla fine risulterà essere, per fortuna dei lilla, solo il gol della bandiera.

Mister Tomasoni al suo debutto sulla panchina lilla tiene Panigada e Crea in panchina, dando fiducia ad un Domenico Grasso in grande giornata, autore di una tripletta.

I lilla, complice anche un avversario mai veramente pericoloso, hanno giocato con una coralità e con una voglia di giocare l’uno per l’altro che oggettivamente non si vedeva da parecchio.

Difficile dire se si tratti solo del cambio di panchina (Mister Tomasoni con molta modestia a fine partita dirà di non avere avuto il tempo di incidere in modo così determinante) o se invece si tratti di altro. Quello che conta è che contro il Gaggiano servivano tre punti e questi sono arrivati.

Se poi consideriamo il pareggio tra la capolista Verbano e l’inseguitore Cavenago Fanfulla, che ha permesso al Legnano di rosicchiare punti alle prime della classe, possiamo dire che per Tomasoni non poteva esserci miglior debutto.

LA CRONACA

Primo tempo

Solo dopo un minuto e 50 secondi rigore per l’Accademia nella prima azione dell’incontro per un fallo di mano di Azzolin in area, Bertocchi dal dischetto non perdona Anedda: 0-1.

La prima azione dei lilla arriva al 10’, quando Grasso ottiene un calcio di punizione dalla sinistra a pochi metri dall’area, la palla viene però ribattuta dalla barriera. Lo stesso Grasso si rimpossessa del pallone ma manda al volo fuori di poco.

Un minuto dopo preciso cross di Ortolani, ancora grasso colpisca al volo ma la palla è troppo lenta e finisce facilmente nelle mani del portiere avversario.

L’azione successiva parte sempre dai piedi di Ortolani, con un altro cross preciso che però non viene sfruttata dai compagni.

AL 16’ un azione personale di Grasso che si invola verso l’area, punta l’uomo e con una fucilata rimette il Legnano in gara: 1-1.

Al 18’ altra grandissima occasione per i lilla con Provasio che lancia da dentro l’area Myrteza, che però tira forte ed alto sopra la traversa.

Al 21’ Provasio per Romano di testa crossa al centro e Grasso segna la sua doppietta: 2-1.

Al 30’ calcio di punizione da posizione centrale, ancora Grasso sulla palla, tiro a girare che oltrepassa la barriera e si infila per il gol del 3-1.

Al 40’ Myrteza si fa pericoloso in avanti con una sua azione personale ma invece di crossare decide di tirare in porta da posizione molto angolata e Amadori para senza difficoltà.

Un paio di minuti più tardi altra bella azione di Grasso che obbliga il portiere avversario ad una grande parata.

Secondo tempo

Le squadre ritornano in campo dopo l’intervallo con gli stessi elementi del primo tempo.

Al 6’ primo cambio della partita, l’allenatore dell’Accademia Gaggiano fa entrare Taverniti al posto di Luca Davenia.

La partita nella ripresa stenta a decollare, con un Legnano che si limita a controllare gli avversari, che a loro volta faticano a trovare spazi.

La prima azione degna di nota arriva al 10’, quando Bertocchi si trova a tu per tu con Anedda, ma il suo tiro è debole ed il portiere lilla para.

Secondo cambio per gli avversari al 11’, quando Mister Rossi fa entrare Checchi al posto di Allegretti.

Al 14’ secondo angolo per il Legnano, ma Bonomi non colpisce male e manda nuovamente in angolo.

Sull’azione successiva nuova angolo per i lilla, con Bianchi che in centro all’area di testa sigla il gol del 4-1.

Al 18’ tiro cross di Myrteza con palla pericolosissima che però non trova compagni liberi in area.

Al 20’ terzo cambio per il Gaggiano, con Maisto che prende il posto di Carta.

Al 24’ cross di Myrteza, mala palla è troppo lunga e costringe Romano a faticare per tenerla in campo all’altezza della bandierina opposta.

Il primo cambio per Mister Tomasoni arriva al 25’, quando esce l’autore della tripletta Grasso ed entra Crea.

Al 28’ secondo corner per l’Accademia Gaggiano, che la difesa lilla neutralizza.

Al 34’ seconda sostituzione per il Legnano, entra Panigada al posto di Romano.

Al 38’ gol del 5-1 con Simone Crea, che arriva dopo un’azione corale ed insistita dei lilla.

Tre minuti dopo grande galoppata di Panigada sulla sinistra che da limite tira ma la palla attraversa tutto lo specchio della porta e sfila di poco fuori.

Doppio cambio per Mister Tomasoni al 42’, con il debutto dello Juniores Trenchev al posto di Myrteza e Marcolini per Bonomi.

A tempo scaduto Mura toglie la palla dai piedi di Panigada, impedendogli di siglare il gol del 6-1.

 

[matches league_id=5 mode=]

[standings league_id=5 template=extend logo=true]