Quantcast

Castellanza cade contro il Volley Team Brianza fotogallery

Al PalaBorsani vince il Volley Team Brianza, ma le Streghette mostrano un grande carattere

VOLLEY TEAM CASTELLANZA-VOLLEY TEAM BRIANZA 0-3
(13-25; 7-25; 17-25)

VOLLEY TEAM CASTELLANZA: Cortese, Venegoni, Borriero, Colombo Dugoni, Sabbadin, Porta, Grimi, Bernardini, Rutigliano, Pozzi, Accoto. Allenatore: Briccola. Secondo allenatore: Zanaria.

CASTELLANZA – Le Streghette perdono nuovamente 3-0 ma continuano a ben figurare, questa volta contro la squadra quarta in classifica. Dopo un buon primo set e un secondo parziale in cui hanno concesso troppo alle avversarie, il vero capolavoro di Castellanza questa sera è la terza frazione, giocata alla pari con le ospiti, non per demerito del Volley Team Brianza, bensì per il grande carattere delle giovani padrone di casa.

PRIMO SET: 0-1 (1-8) (8-16) (13-25)
Castellanza parte con Dugoni e Bernardini centrali, Grimi opposto, Rutigliano e Pozzi in banda, Accoto al palleggio e Cortese libero.

Inizio con il turbo per le ospiti che non si fanno pregare due volte e vanno subito sullo 0-4, con la complicità di due reti colpite dalle neroverdi, intimidite dalla partenza aggressiva delle avversarie. Castellanza difende con intelligenza, ma le brianzole non perdonano nessun errore e con il doppio ace di Zucchi si prendono 7 lunghezze di vantaggio (1-8).

Castellanza reagisce con grande carattere, trovando con Rutigliano e Dugoni (primo tempo e muro) tre punti fondamentali per la rincorsa, mentre le ospiti si rilassano un po’ e concedono spazio: Accoto, Pozzi e Grimi guidano la carica castellanzese, con le neroverdi che accorciano sull’8-14, giocando un volley fluido e intelligente.

Coach Briccola si copre in seconda linea con Venegoni per Pozzi, ma il Volley Team Brianza piazza altri due ace consecutivi, che spingono la squadra sul +12 (8-20). Durante il servizio di Giorgia Venegoni comunque Castellanza rosicchia 4 punti alle avversarie, ora insicure, colpite, oltre che dai propri errori, anche dal primo tempo portentoso di Bernardini (12-20).

Il set si chiude con un ace e un muro per il Volley Team Brianza, squadra cinica nel momento cruciale della gara ma che a tratti ha anche dato l’impressione di scricchiolare se punta nel posto giusto.

SECONDO SET: 0-2 (3-8) (6-16) (7-25)
Castellanza decide di vendere cara la pelle e si porta subito in vantaggio con Pozzi, poi la parallela di Sala pareggia i conti ma Venegoni, rimasta in campo, al posto questa volta di Grimi, si riprende il vantaggio (2-1).

A questo punto però le ospiti sfruttano qualche errore di posizione della retroguardia di casa e trovano la fuga che le porta sul 3-11, dopo il punto di Ghezzi. Dentro Borriero per Rutigliano e Dugoni segna il quarto punto di squadra in questa seconda frazione, dopodiché la n.5 cede il posto a servizio a Martina Sabbadin.

La prepotenza sportiva delle brianzole non lascia che le briciole alle neroverdi, che non riescono a opporti agli ace di Corti e Smith, a cui si aggiunge il primo tempo di Manzoni, che schiaccia con forza verso posto 6 (6-16), il punto di Venegoni però pone fine all’allungo ospite (7-16).

Il servizio di Mapelli (tre ace) dura fino alla fine del set, con un break tremendo per le Streghette (0-9), alle quali però non si può imputare l’accusa di non impegnarsi: le giovani neroverdi lottano con foga su ogni pallone, con il salvataggio sottorete di Borriero a simbolo della grande voglia di queste ragazze di ben figurare.

TERZO SET: 0-3 (5-8) (10-16) (17-25)
Battute iniziali di questo terzo parziale nel segno dell’equilibrio fra le due squadre, con Castellanza che riesce a rispondere colpo su colpo alle brianzole, che provano a scappare fin da subito, con l’ace di Redaelli, ma sono incapaci di fuggire come nei primi due set.

Le Streghette rispondono con carattere e determinazione, grazie ai punti di Dugoni (ace e muro) e Venegoni, più alcuni errori delle ospiti (8-9). Castellanza non molla e tiene duro, trovando il pareggio sul 9-9 con l’ace di Venegoni, un punto che fa esplodere di gioia i tifosi sugli spalti.

Qui però si spegne la verve offensiva di Castellanza, che non riesce più a mettere la palla a terra e comincia a subire il muro avversario, insuperabile con Corti (10-16).

A muro si risponde con muro e Bernardini si prende un punto imperiosamente (13-18), poi Manzoni replica, sempre da muro, e le brianzole vedono la luce alla fine del set. Castellanza comunque non vuole regalare nulla e prova a reagire (dentro Sabbadin e Borriero per Grimi e Accoto), e annulla anche il primo match point con Dugoni. Ospiti che riescono comunque a fare loro la partita (17-25).