Quantcast

Il Legnano vince a Busto, Fanfulla in Serie D risultati foto

Retrocedono in Promozione Saronno ed Accademia Gaggiano

BUSTO ARSIZIO – “Abbiamo finalmente trovato la quadra”. Queste le parole di Mister Tomasoni al termine di Busto ’81-Legnano, vinta dai lilla per 2-1. Un risultato che permette ai legnanesi di salvare la faccia, condanna i bustocchi ai playoff nazionali e di fatto permette al Cavenago Fanfulla, vittorioso in casa sul Sancolombano, di guadagnarsi la promozione diretta in Serie D.

Il Legnano trova la quadra un po’ troppo tardi, verrebbe da dire. Troppi i punti persi per strada contro avversari non irresistibili, che hanno tolto troppo presto la squadra lilla dalla lotta dalla lotta per la promozione.

Mercoledì arriverà il “rompete le righe” e poi per il team del Presidente Munafò ci sarà da lavorare, e non poco, per costruire una squadra in grado di riportare i colori lilla in un categoria più consona al proprio blasone.

Ma torniamo alla partita. La prima azione della gara, dopo tre minuti, è di marca lilla; un lancio preciso di Provasio che pesca Brusa in area, ma lo Juniores tutto solo sbaglia lo stop e regala la palla al portiere.

Dieci minuti più tardi azione insistita di Grasso, ma Brescello esce e fa suo il pallone.

Passano tre minuti e questa volta sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con un bel triangolo tra Berberi e l’ex lilla Anzano, tiro di quest’ultimo ma il pallone viene smorzato in angolo.

Al 25’ è Crea a farsi vedere in avanti, ma il suo tiro finisce lontano dalla porta bustocca. Il gol però è nell’aria: al 32’ gran palla rubata da Provasio, lancio all’indirizzo di Grasso, che dal limite dell’area fa partire un destro preciso all’angolino destro: 0-1.

Cinque minuti più tardi il Legnano potrebbe raddoppiare: gran palla di Provasio per Ortolani, che sfonda sulla destra, cross basso per Trenchev, ma il tiro del giovane lilla è troppo debole e Brescello salva la propria porta.

Il primo tempo si conclude con il vantaggio meritato degli undici di Tomasoni e con un Busto’ 81 troppo nervoso, che a 45’ dal termine della regular season vede l’incubo dello spareggio playoff con il Fenegrò (in vantaggio per 2-1 a Castellanza).

Nella ripresa la prima azione degna di nota, all’11’, è del Busto ’81: gran mischia in area lilla, con Anzano che di testa mette in mezzo ma Provasio riesce a spazzare via.

Passano quattro minuti ed arriva il raddoppio del Legnano con un sinistro dalla distanza di Crea, aiutato da uno svarione del portiere di casa.

Il Busto ’81 non ci sta ed al 64’ accorcia le distanze con una punizione dai 30 metri di Scapinello che manda la palla direttamente nel sette: 1-2.

Al 74’ il Legnano sfiora il terzo gol con Grasso, che prima salta due avversari con una finta, poi di presenta tutto solo davanti al portiere ma invece di appoggiarla in rete decide di tirare una “sassata” che si stampa sulla traversa.

Sulla ripartenza è ancora Scapinello a farsi pericoloso con un sinistro che sfiora la porta difesa da Anedda. Lo stesso Anedda due minuti dopo para a terra un tiro di Anzano.

Al 79’ il Busto ’81 resta in dieci uomini per l’espulsione di D’Ausilio per un fallo di reazione su Marcolini.

Al 86’ Romano ruba la palla a Volpini a metà campo, punta la porta, serve Trenchev che invece di ripassargliela decide di tirare, ma la palla è facile presa del portiere di casa.

L’ultima azione è del Busto ’81 con Anzano che di testa manda di poco alto sopra la traversa.

Alla fine degli ultimi 90′ i risultati degli altri campi sono tutto sommato positivi per i padroni di casa: la Castellanzese pareggia con il Fenegrò e per il Busto ’81 si aprono le porte dei playoff nazionali.

Nelle parti basse della classifica, retrocessione diretta per Saronno ed Accademia Gaggiano, mentre Lomellina e Città di Vigevano si giocheranno la permanenza in categoria ai playout.