Quantcast

Castellanza si arrende all’MTV Gatti Milano fotogallery

Nuova sconfitta contro Milano, ma le Streghette escono dal campo a testa altissima

VOLLEY TEAM CASTELLANZA-MTV GATTI MILANO 0-3
(18-25; 15-25; 20-25)

VOLLEY TEAM CASTELLANZA: Cortese (L), Venegoni, Borriero, Sabbadin, Dugoni, Porta, Grimi, Bernardini, Rutigliano, Pozzi, Accoto, Scanagatti. Primo allenatore: Briccola. Secondo allenatore: Zanaria.

CASTELLANZA – Il Volley Team perde 3-0 ma gioca una delle partite più belle della stagione e alla fine del terzo set avrebbe senza dubbio meritato qualcosa di più. Grande impegno per le Streghette che in più di un’occasione hanno dato grandemente del filo da torcerealle ospiti dell’MTV Gatti Milano, che ha vinto con l’esperienza, ma soffrendo fino alla fine.

PRIMO SET: 0-1 (7-8) (16-15) (18-25)
Ottimo inizio per le Streghette che si portano subito in vantaggio e danno l’impressione di non volerlo mollare per nessuna ragione al mondo: davvero in palla Pozzi, autrice di una bella schiacciata e di un servizio potente che, insieme al muro di Dugoni e a Rutigliano, portano le neroverdi sul 7-4, salvo poi subire il rientro ospite (9-9).

Prosegue il periodo positivo del Castellanza che continua a segnare punti, volando sul 13-11 dopo l’ace di Accoto e il punto di Pozzi, poi torna all’arrembaggio l’MTV Gatti che pareggia sul 13-13, dopo aver letteralmente abbattuto Greta Cortese, immolatasi nel tentativo di salvare il punto e prontamente soccorsa dallo staff.

Castellanza si mantiene in vantaggio fino al 15-13, poi non riesce ad opporsi al recupero ospite e fatica a tornare sui livelli di poco prima, anche se non molla un colpo e riesce a non cedere, pur rimanendo in svantaggio. La mossa della panchina è inserire Venegoni e Sabbadin per Pozzi e Accoto, scelta in chiave difensiva, ma le rossonere spingono e si prendono 3 lunghezze di vantaggio (18-21), nonostante il grande impegno neroverde.

Il set si chiude con un ace, che suggella la rincorsa milanese, dopo che a larghi tratti invece era stata Castellanza a condurre i giochi.

SECONDO SET: 15-25 (5-8) (8-16) (15-25)
Per Castellanza non cessa il momento positivo, anche se fatica in ricezione e a servizio, con molte battute finite oltre il fondo del campo, mentre al contrario funziona molto bene il muro, che consente alle Streghette di tenersi sul 5-8, anche se ora Milano ha qualcosa in più.

L’ace di Pozzi prova a rilanciare le sorti della seconda frazione (7-10), ma con scarso successo, dato il grande carattere con cui l’MTV Gatti sta affrontando il set. Anche un po’ di fortuna per le ospiti, che trovano due mani out che le proiettano sull’8-17.

Dentro Grimi, Scanagatti e Sabbadin, che confeziona subito un bell’ace, ma il gap fra le due squadre continua ad essere troppo per sperare in un recupero (11-19), comunque è lodevole l’impegno con cui Castellanza sta affrontando l’ultima gara stagionale.

Milano trova nelle azioni di primo tempo il modo per scardinare il muro castellanzese, a cui si somma la vena offensiva dei colpi da posto 4, così chiude agevolmente il set sul 15-25.

TERZO SET: 0-3 (8-6) (14-16) (20-25)
Entra Bernardini e la centrale n.10 trova subito un furbo primo tempo, ben imbeccata da Sabbadin, autrice di un altro ace: 2-1 per le castellanzesi.

Che grinta per le neroverdi, che trovano punti importanti con Dugoni, insuperabile a muro, poi un mani out di Venegoni e due ace di Bernardini e Grimi (8-6): Streghette che sembrano aver trovato la quadratura del gioco e Milano leggermente tramortita, con Dugoni che trova nuovamente il punto con un bel primo tempo, e Venegoni aggiunge il proprio nome all’elenco degli ace (10-8).

Le ospiti si riprendono e fanno prove di allungo sul 12-14, ma Venegoni tira fuori dal cilindro una pipe incredibile e un altro bell’attacco potente che annienta la retroguardia milanese, pareggiando i conti.

Fase centrale del set all’insegna dell’equilibrio, le due squadre si affrontano a viso aperto e si rincorrono punto su punto, molto bene ancora Dugoni che segna nuovamente in primo tempo, ma Milano concretizza meglio e difende con più ordine (18-21).

Nulla da fare nelle fasi conclusive, anche se Castellanza riesce a trovare il ventesimo punto con grande orgoglio, il che scatena il fragoroso applauso del pubblico, che non ha mai fatto mancare il proprio calore in questa stagione.

Quale futuro ora per il Volley Team Castellanza, alla luce della retrocessione in Serie D? Ci risponde subito dopo la conclusione della partita Steve Pozzi, DS neroverde: “E’ ancora troppo presto per sapere con certezza come ci muoveremo nel prossimo futuro, anche se ci stiamo organizzando per capire se ci saranno titoli in vendita in Serie C oppure se ricominceremo dalla DCi tengo comunque a ringraziare queste ragazze fantastiche che, nel giro di due mesi, hanno saputo giocare sempre a testa alta, nonostante le numerose difficoltà. Anche il settore giovanile sarà oggetto di rinnovo, dato che questa sarà l’estate della ricostruzione, questa riguarderà ogni aspetto della squadra