Quantcast

Jissen Dojo Karate, campionati italiani master 2018

Ancora tante medaglie per il team abbiatense del maestro Giorgio Rainoldi

ABBIATEGRASSO –  Sabato 19 e domenica 20 maggio sono andati in scena a Quiliano (SV) le finali del Campionato Italiano Master, oltre duecentocinquanta atleti , un record di partecipanti al 6° Campionato Italiano, organizzato su mandato Federale dal Comitato Regionale della Liguria.

Come sempre sin dalla prima edizione presente il JDK, la scuola Abbiatense di Karate diretta dal M° Giorgio Rainoldi e guidata per l’occasione dall’allenatore Lele Lovati coadiuvato da Renzo Pezzolato, ha schierato una squadra composta da 5 atleti divisi nelle varie categorie di età e di peso; ai Campionati Master le classi di età sono divise : dai 35 ai 40 anni Master A , dai 41 ai 45 Master B e cosi via di
cinque anni in cinque anni fino al 65° anno di età.

Inizio gara con i Master A nei 75 kg Massimiliano Kubikowski non riusciva a a bissare la medaglia dello scorso anno e si fermava al 5° posto, peccato perché la sconfitta in semifinale e nello spareggio per il Bronzo è stata in entrambi i casi per 1 a 0, visto la prestazione Massimiliano la medaglia la meritava alla grande; nei 94 kg Damiano Recalcati si attestava anche lui al 5° posto, anche per lui il Podio sarebbe stato un risultato meritato; nei Master B 84 kg Medaglia di Bronzo per Lele Lovati, una prestazione che conferma il valore del Capitano del Team Master del JDK.

Nei 94 kg ottima gara e medaglia d’Oro per Luca Gramegna , al suo quarto titolo Italiano consecutivo tra i Master, cosa dire di più se non “ Grande Luca “ ; nei master E Giovanni Tarantola migliorava la medaglia di Bronzo dello scorso anno conquistando la medaglia d’Argento nei 94 kg, un’ ottimo risultato per il veterano del Team Abbiatense; il JDK si attestava così sul terzo Gradino del Podio nell’ambita classifica per società, dopo le vittorie del 2013, del 2015 e 2017 quest’anno una pur sempre prestigiosa medaglia di Bronzo, d’altronde schierando solo cinque atleti anziché la squadra completa, non era numericamente possibile vincere il quarto titolo per società, sarà per il prossimo anno dove la squadra si presenterà al completo per riprendersi un titolo che sicuramente è nelle potenzialità della squadra del M° Giorgio Rainoldi.