Il dg Capocci, una vita in lilla: “Faremo bene”

Al suo trentasettesimo anno al Legnano, il Direttore Generale di dice fiducioso per il campionato dell'Ac Legnano

LEGNANO – Ogni Società ha le sue bandiere e Romualdo Capocci, Direttore Generale dell’A.C. Legnano ne ha viste tante di battaglie in ogni ruolo, da giocatore, allenatore e ora da dirigente sempre al fianco della famiglia Munafò.

Direttore quali sono le aspettative del Legnano?

Sicuramente di fare molto meglio rispetto all’anno scorso e sono sicuro che lo faremo, anche per questa nuova squadra è stata fatta non con i nomi eccezionali ma con ragazzi che hanno voglia e fame di fare bene con la nostra maglia lilla“.

Che impressione ha avuto del nuovo Mister Giampiero Erbetta?

Lo conoscevo di nome, finora non ci avevo mai lavorato assieme: è un’ottima persona, un allenatore molto esperto, ha anche vinto dei campionati.  Ci porterà in dote di sicuro il suo notevole tasso di esperienza, visto le tante panchine in numerosi campionati. E’ un allenatore che ha fama di proporre un bel gioco, abbastanza offensivo per quello che ho poi potuto capire in questi primi giorni di stretto contatto“.

E’ contento del ritorno del Direttore Sportivo Maurizio Salese?

E’ stato un mio giocatore, certo sono molto felice: lo sto vedendo poi lavorare con molto impegno e passione attorno al nostro Legnano. Lui ha fatto il settore giovanile da noi e anche qualcosa in prima squadra, ha il lilla nel cuore come tutti noi“.

Direttore che campionato d’Eccellenza invece si aspetta?

Dipenderà molto da come andranno i ripescaggi per Varese, Varesina e Busto 81. Certo che se dovessero rimanere queste tre, più aggiungerei il Fenegrò e qualche altra eventuale sorpresa che capita sempre nell’arco di una stagione, ci dobbiamo attendere un torneo molto duro. Però i nostri Lilla sono  attrezzati per fare. Vincere è sempre difficile, ci vogliono anche gli anni fortunati ma secondo me siamo competitivi“.