Quantcast

Knights Legnano, intervista a Maurizio Basilico video

I programmi del team legnanese per la prossima stagione di Basket Serie A2

LEGNANO – E’ un intervista a tutto tondo quella che ieri abbiamo avuto con il D.S. Maurizio Basilico del Legnano basket, sempre disponibile  ad ogni nostra richiesta per quanto riguarda le ultime news di mercato in casa Knights.

Maurizio sara’ una Legnano tutta nuova improntata sui giovani  quella del campionato 2018/19  ?

Abbiamo dovuto prendere atto di alcuni fattori che lo scorso anno non ci toccavano… ossia la crescita di alcuni giocatori importanti come Zanelli e Martini che giustamente sono andati in realta’ di categorie superiori come Brindisi e Pistoia e di cui noi oggettivamente siamo contenti e di altri come Raivio Pullazi e Tomasini che hanno ricevute offerte allettanti che non si sono lasciate sfuggire. A tutto questo dobbiamo anche aggiungere un piccolo ridimensionamento del nostro budget rispetto allo scorsa stagione.

Potremmo definire il campionato che verra’ quello dell’anno zero….?

Sicuramente potremmo chiamarlo cosi. Abbiamo dovuto mettere in conto tante partenze ed e’ ovvio che per noi questo sia un anno dove c’e’  bisogno di ricostruire il tutto. Al momento stiamo iniziando con il roster che a breve dovrebbe essere completato, poi sara’ compito di coach Sacco assemblare e plasmare tutti gli elementi a disposizione.

Proprio allacciandomi al discorso sull’ allenatore: la scelta del coach e’ stata motivata anche da queste ragioni, ossia serviva un allenatore esperto capace subito di dare un identita’ e una filosofia di gioco ad un gruppo tutto nuovo?

Sicuramente Giancarlo Sacco ha un esperienza tale e un vissuto di pallacanestro che unita alle sue competenze ne fanno uno degli allenatori piu preparati nel panorama nazionale. Inoltre ci e’ piaciuta anche la sua disponibilita’ a lavorare per noi nonostante un budget piu’ limitato rispetto ad altre realta’ dove lui in passato ha allenato.

In questi anni di lega 2 avete avuto sempre una base solida di un gruppo di giocatori a cui avete aggiunto stagione dopo stagione acquisti mirati sempre per innalzare la quantita’ del roster e la qualita’ di gioco. Quest’ anno questo non e’ possibile e potrebbe essere un problema non indifferente d’affrontare…

Siamo consapevoli di questo  abbiamo deciso che  si doveva rischiare anche qualcosina in questi termini, e la cosa migliore da fare era sicuramente ripartire da un gruppo di giovani interessanti con molto margine di crescita sia dal punto di vista tecnico-tattico che caratteriale.”

L’ideale adesso sarebbe trovare un asse come quello play-pivot con Raffa e Mosley, due certezze da cui ripartire. Anche se sappiamo che sara’ molto difficile trattenere il centro americano viste le molte offerte che ha a disposizione ?

Per quanto riguarda Mosley siamo sempre in continuo contatto con il suo procuratore, ma ammesso che voglia rimanere al momento la differenza domanda -offerta e’ molto lontana, stiamo parlando di un contratto attuale di circa 80.000 dollari contro i 120.000 dollari che il suo agente chiede attualmente.”

Meglio ancora sarebbe Mike Hall viste le continue voci che lo danno vicino alla vostra societå. Con Raffa sarebbe un accoppiata con tanti punti nelle mani, il che permetterebbe ai vostri giovani di crescere in maniera graduale e senza troppe aspettative e pressioni.

Non nascondo che abbiamo avuto dei contatti con l’entourage di Mike Hall, lui sa bene quali sono i nostri progetti e che tipo di stagione vogliamo.. Adesso sta a lui decidere cosa fare, noi comunque siamo alla finestra ad aspettare. Le occasioni di mercato non mancheranno, aspettando di vedere se arriva qualche extra budget che ci permetterebbe di chiudere la campagna acquisti gia nella prossima settimana.”

Gianluca Cennamo