Quantcast

Mocchetti: Nelson Ouattara fantasia al potere

E ritornato in Italia il forte attaccante ex Legnano pronto a dare una mano ai nerogranata

SAN VITTORE OLONA – L’ex lilla Nelson Ouattara ora punta di diamante della Mocchetti, è pronto per la prima stagione da Mister Cerri.

Nelson Ouattara ha 28 anni, è stato ai Lilla contribuendo alla vittoria della Prima Categoria dopo il ristabilimento della squadra con Zanda Presidente e il Ds Cozzi e con compagno di squadra un indimenticabile Vincenzo Maiolo, che l’ha preceduto anche nella sua nuova avventura al Mocchetti.

Penso che di punte ce ne sono tante in squadra – dice – potrei essere l’esterno sinistro, ma anche la punta. A Legnano feci l’esterno sinistro visto l’abbondanza di allora con Plebani, Maiolo e Famulari. L’interessante è essere sempre a disposizione  del mister“.

L’anno scorso a Parigi ho giocato in una  squadra amatoriale, ufficialmente sono fermo da 3/4 anni, dopo essere partito per gli studi a Montpellier dove ho studiato e lavorato, approfondendo materie come analisi finanziaria e finanza” racconta Nelson che aggiunge: “Adesso sono ritornato in Italia e  mi è ritornata la voglia di giocare a certi livelli e così ho chiamato il DS Cozzi se aveva bisogno, mi detto di sì. Lui mi conosce da una vita, sa che sono sempre disposto a dare tutto e perciò spero si vinca il campionato con il Mocchetti dove ho ritrovato Emanuele Cozzi con cui ho giocato al Legnano e Gianluca Margarone, con cui ho giocato ai Soccer Boys“.

Conosco – dice Ouattara – la storia del Mocchetti, di quello che rappresenta questo nome per la storia del Legnano e della Nazionale azzurra. Portiamo la maglia di una Società importante,  una Società quella del Presidente Belfanti unica con tanti giovani del vivaio, cosa si è persa un po’ nel legnanese. E’ una grandissima cosa dare opportunità ai giovani di giocare a calcio. Il Pres Belfanti è persona molto seria e ha tanta passione: è uno dei pochi che ho visto che ci tiene e vuole fare bene tutto. Queste argomentazioni sono altrettanti stimoli per fare bene: penso che quest’anno potremo fare bene. Abbiamo in rosa giovani molto buoni: speriamo di accompagnarli e che anche loro facciano altrettanto per questa bellissima avventura in nerogranata“.