Quantcast

Serie C, tanto caos come sempre

Iscrizioni fatte, ma non ci sono soldi e le società potrebbero ripartire dalla serie D o dall'Eccellenza

MILANO – La Reggiana ha tempo ancora qualche giorno per saldare tutti i debiti, trovare la fideiussione e regolarizzare la propria iscrizione alla Serie C 2018/2019. Secondo alcuni giornali locali l’iscrizione avvenuta il 30 giugno è priva della garanzia.

Il debito della Reggiana ammonterebbe a circa 4.5 milioni di euro con la bellezza di 175 creditori.
Dopodiché ci sarebbero 2 milioni con i fornitori e circa 650mila euro per lo stadio Mapei.

Non è messo meglio il Cesena in serie B crollato sotto il peso dei debiti col fisco. La squadra ha fatto domanda di iscrizione alla Serie 2018/2019

L’Erario per ben tre volte ha bocciato il piano di rientro del debito col fisco. probabilmente ripartirà dalla serie D.

Alla fine tutte le 59 squadre aventi diritto hanno proceduto all’iscrizione al prossimo campionato di serie C (non sono 60 perché tra Vicenza e Bassano c’è stata una fusione).

Strana la situazione del Mestre  col presidente Stefano Serena che annuncia l’addio ufficiale alla serie C e il giorno dopo procedere all’iscrizione della squadra.

Cuneo, Juve Stabia, Fidelis Andria e Pro Piacenza non hanno presentato la fideiussione bancaria necessaria per il completamento della pratica.

Intanto il Como torna a sperare il ripescaggio.