Quantcast

Legnano, il punto del Direttore Sportivo Maurizio Salese

Dopo il pareggio per 3-3 con la Governolese, la riflessione del Dirigente Lilla

LEGNANOAC Legnano, ecco il punto della situazione con il Direttore Sportivo Maurizio Salese dopo l’esordio in Coppa Italia Eccellenza che ha visto i Lilla pareggiare 3-3 a Roncoferraro contro la Governolese, al termine di una partita in cui è successo di tutto specialmente nel finale con il pari dei padroni di casa all’ultimo sospiro.

Dice il Direttore Sportivo Maurizio Salese: “Siamo sulla buona strada, si sono viste cose positive e negative come è logico che sia a questo punto della stagione, quindi da quel punto di vista bisogna ancora dare tempo all’allenatore Giampiero Erbetta per conoscere bene le caratteristiche dei giocatori, interpretare il suo modo di fare calcio e di stare campo“.

La cosa che mi è più piaciuta è stata quando sotto di un uomo e di un gol, la nostra squadra ha mostrato carattere ed è andata a rimontare, quindi a livello di gruppo ci sono delle buone cose su cui puntare e per quello siamo abbastanza contenti. Qualcosa è stata sbagliata, ma c’è tempo per rimediare agli errori, l’importante ora è trovare il carattere, la grinta, la determinazione e  gli automatismi, poi pian piano verranno tutte le altre cose“.

Il Legnano nel prossimo turno di Coppa Italia di Eccellenza riposerà, perciò è stata organizzata un’amichevole con la Juniores di Invernizzi alle ore 15 di sabato primo settembre al campo “Pino Cozzi” con ingresso libero, mentre l’ultimo turno di Coppa si giocherà mercoledì 5 settembre alle 20.30 a Cerro Maggiore contro la Casateserogoredo.

“Siamo contenti – dice il Direttore Sportivo lilla – dei nostri giovani: chiaro che bisogna dare loro il tempo di crescere e che possono pure sbagliare perchè poi anche sbagliando si impara: ci vuole tempo anche per loro, siamo contenti anche per i nostri prodotti del vivaio che in prospettiva promettono bene. Ci sono ragazzi del 2001 interessanti, si può lavorare su di loro“.

Infine un giudizio sull’avvio del calendario del Campionato di Eccellenza: “Abbiamo visto gli incontri all’inizio del torneo: avremo a che fare con squadre neopromosse come la Castanese e il Ferrera Erbognone, alla prima e alla terza giornata fuori casa: non è mai semplice affrontare le cosiddette matricole, le neopromosse hanno infatti entusiasmo, carica e determinazione per il loro esordio nella nostra categoria e quindi sono impegni da affrontare con il piglio giusto, per non prendere fregature. Alla seconda giornata con  il Fenegrò sarà una gara tra due squadre che lotteranno per salire di categoria. Si vedrà un po’ il valore delle due in questo primo scontro diretto della stagione“.