Lilla girone di ferro ma senza troppe sorprese

Parla Mister Giampiero Erbetta che sta proseguendo con la squadra la preparazione, sabato 4 agosto la prima uscita stagionale

LEGNANO – “Tutto sommato non ci sono state grosse sorprese nella composizione del nostro girone” commenta Mister Giampiero Erbetta dopo l’ufficializzazione del girone A del Campionato d’Eccellenza per il 2018/2019.

Ci potrà magari essere ancora qualche cambiamento, alludo a come andranno a finire le domande di ripescaggio in D. Non sono state inserite Brugherio e Sancolombano, che sarebbero state delle concorrenti  attrezzate, abbiamo ritrovato il Mariano, ma in compenso restano sempre quelle 7 o 8 squadre di alto livello con cui occorrerà battersi” osserva il Mister dei Lilla.

Vedendo la composizione ad oggi con i nomi che si ritrovano e le relative ambizioni (Varese, Varesina, Busto 81…), non trascurando naturalmente neppure la storia della nostra piazza, viene quasi da pensare di dover giocare in una serie “D2“: “Questa può essere una buona cosa non solo per gli addetti ai lavori ma anche e soprattutto per il pubblico della categoria che viene allo stadio a vedere le partite“.

Per quanto riguarda la Coppa Italia, il primo avversario del 26 agosto, la Governolese è ancora tutta da scoprire: “Al momento non conosciamo ancora nulla di questo avversario, mentre della Casateserogoredo sappiamo che è una squadra attrezzata per la categoria, una squadra costruita per vincere il campionato, ha preso giocatori importanti. Noi ci stiamo preparando per dare il meglio di noi già dai primi impegni“.

La D può essere un obiettivo da perseguire con diverse strade e anche la Coppa può essere una di queste? “Specialmente  però per le squadre che sono ben attrezzate numericamente: la nostra è per ora ben costruita per un obiettivo preciso, con questo non vuol dire che snobberemo la Coppa, ma che occorrerà tenere conto del fatto che nel girone di ritorno andando avanti in Coppa Italia, potrebbe capitare di giocare ogni 4/5 giorni, dovendo così intersecarsi bene con gli impegni di campionato e pertanto una rosa folta consente di dare la possibilità di giocare di più in quella competizione, a chi ne ha avuta meno“.

Intanto sabato 4 agosto alle 16.30 in via Pace il Legnano A (la prima squadra) se la vedrà in famiglia con il Legnano B (la juniores).