Quantcast

Palio di Rescaldina, quel manifesto che ricorda qualcosa…

Tante le similitudini con quello del Palio di Legnano 2013

RESCALDINA (MI) – E’ vero che nella vita bisogna avere sempre dei modelli, meglio se ambiziosi, a cui ispirarsi. Però anche un pò di fantasia certe volte non guasterebbe.

Siamo a Rescaldina, comune alle porte di Legnano, che nel mese di settembre ha deciso di animare la vita cittadina organizzando la prima edizione del “Palio di Rescaldina“, una serie di eventi tra le quali spicca una sfilata medioevale (in programma il 9 settembre), oltre ad una serie tornei più popolari, quali la corsa con i sacchi o il tiro alla fune.

Fin qui tutto bene, se non fosse che il manifesto che gli organizzatori hanno realizzato ricorda fin troppo da vicino quello utilizzato nel 2013 per propagadare il vicino “fratello maggiore”, il Palio di Legnano, come mostra il confronto tra i due che proponiamo nella nostra immagine.

In verità qualche differenza c’è: quello rescaldinese raffigura un lupo (presente nello stemma comunale) ed il viso di un armato, quello legnanese un cavallo (protagonista della corsa) ed il viso di un uomo.

A Siena il Consorzio per la Tutela del Palio riuscì, nel 2010, a costringere niente meno che la Sony a rimuovere le bandiere delle Contrade del Palio dal videogames Gran Turismo 5.

Forse non è il caso di arrivare a tanto, ma invitare i vicini rescaldinesi ad avere un poco di fantasia in più per il manifesto dell’edizione 2019 non sarebbe una cattiva idea…

Manifesto Palio di Rescaldina