Quantcast

Arconatese a Borgosesia per la prima del Campionato di Serie D

Primi tre punti della stagione, finalmente si parte con il secondo anno in D dell'Arconatese

ARCONATE (MI) – Trasferta a Borgosesia per l’Arconatese di Mister Giovanni Livieri al settimo anno sulla panchina gialloblù.

Indisponibile Morao, che sarà recuperato settimana prossima dato che non ha non ancora assorbito il problema alla spalla, fuori anche Albini e Rovelli per problemi muscolari. Intanto il DS Enio Colombo ha tesserato anche il portiere Mattia Maggioni del 1992.

Sicuramente – dice Mister Livieri il Borgosesia è una squadra ben organizzata, con una buona ossatura dall’anno scorso, una squadra aggressiva sul suo campo dove ha conquistato tanti punti. E’ un test abbastanza difficile, è la prima giornata dove tutti ci tengono a fare bella figura ma noi siamo pronti e preparati per partire bene“.

Il 3-4-2-1 è il modulo che Mister Livieri ha scelto per la sua squadra: “L’anno scorso abbiamo avuto difficoltà sul loro campo piccolo: si chiudevano bene, non era facile trovare  delle giocate, hanno tanti ragazzi di corsa, riuscivano a mettersi poi con tanti uomini dietro alla palla e dal canto nostro bisogna avere pazienza  per trovare la giocata giusta . La qualità non manca e bisogna essere bravi a cercare di stopparli perché loro vivano su folate veloci in contropiede“.

Nell’Arconatese sono rientrati in gruppo giovedì a pieno ritmo Arrigoni e Parini, che avevano accusato  qualche problemino e anche Doria, perciò il Mister si riserva se tenerli pronti per la gara in corsa.

Noi non dobbiamo andare troppo oltre le nostre possibilità, dobbiamo salvarci il prima possibile: fare qualcosa in più dipenderà dall’atteggiamento della squadra, se saprà elevarsi come nel girone di ritorno dello scorso campionato. Il gruppo è rinnovato e giovane, dobbiamo amalgamarci e cercare di capire se abbiamo uno spirito che può andare oltre. Per ora piedi per terra e dobbiamo salvarci  come primo obbiettivo. Tra le favorite vedo sicuramente le due liguri Sanremo e Savona ma anche Chieri, Folgore Caratese e Lecco, squadre che partono davanti tutti. Noi lo ribadisco dobbiamo puntare a salvarci, non siamo al loro livello, ma è altrettanto chiaro che quando ci giocheremo la gara contro, partiremo dallo 0 a 0 e daremo tutto per portare a casa punti” termina l’allenatore.