Quantcast

Moderna Legnano, pronti, partenza, via!

Buon piazzamento nella prima gara della nuova stagione

LEGNANO – Avvio della nuova stagione sportiva per la Ritmica la scorsa domenica 23 settembre con la prima gara di Federazione. Quindi pronti, partenza, via con il Campionato di squadra Allieve Gold disputatosi al Palaunimec di Arcore (MB).

Il nuovo regolamento prevede la suddivisione in tre fasce: Gold 1, Gold 2 e Gold 3, trentacinque le squadre lombarde iscritte.  Molte delle società hanno partecipato per scelta alla seconda fascia, lasciando nella primissima solo tre team.

La Ginnastica Moderna Legnano iscritta con una squadra in Gold 1 ed una in Gold 2, non ha potuto partecipare in questa prima prova nella seconda fascia, avendo ginnaste reduci da infortuni.

Si scaldano i motori, le ginnaste provano pur brevemente i nuovi esercizi montati nel corso degli allenamenti estivi. Le “modernine” Emma Bizzarri, Ginevra Perico, Chiara Piazzese e Denize Purici, tutte 2006, già si conoscono, sono quattro delle cinque ginnaste che hanno fatto vedere grandi cose a Fabriano, essendosi conquistate la finalissima nazionale di giugno alle 5 funi.

L’esercizio a corpo libero di squadra, non ancora collaudatissimo è carino ma può sicuramente migliorare, le ragazze dovranno lavorare per recuperare quell’affiatamento che le aveva viste all’unisono al Nazionale d’Insieme.

Nella successione palla-nastro, Emma e Denize commettono qualche errore di troppo, l’emozione non aiuta. A ruota entrano in pedana, di nuovo Denize con Chiara nella coppia cerchi, pur non facendo gravi perdite d’attrezzo, l’esercizio non è pulito. Entra infine Chiara, che alle clavette sfodera una buona prestazione e nonostante una perdita, ottiene il secondo punteggio della gara all’individuale.

E’ evidente che ogni qualvolta si alza l’asticella e il livello delle gare cresce, l’emozione può prendere il sopravvento, imparare a gestirla sarà il prossimo obiettivo. Alla fine la Moderna Legnano sale sul terzo gradino del podio.

La direttrice tecnica Elisa Porchi e il suo staff sapranno come lavorare sulla squadra, una squadra che di stoffa ne ha dimostrata in ben più di un’occasione, anche sulle pedane più blasonate d’Italia, affinché le proprie ginnaste tornino a dare il meglio di sé in vista della seconda prova.