Il “Bruna Forte” alla Futura Volley Giovani fotogallery

Vincono le Cocche al termine di una partita tirata contro Gorla

FUTURA VOLLEY GIOVANI-COSMEL GORLA 3-1
(25-20; 25-16; 17-25; 25-20)

FUTURA VOLLEY GIOVANI: Veneriano, Danielli (L), Cialfi, Franchi (L), Grippo, Ndoci, Francesconi, Rigon, Salvi, Tonello, Rrena, Moretto, Zingaro. Allenatore: Lucchini.

COSMEL GORLA: De Angelis, Elli, Cicolini, Lucchin, Moraghi, Brogliato, Serturini, Colombano, Mazzaro, Perinetto, Fornara. Allenatore: Adami.

MVP – Zingaro.

BUSTO ARSIZIO – Bellissima partita al Palasport San Luigi, di fronte ad una calorosa cornice di pubblico, offerta dai circa 500 presenti sugli spalti, accorsi per l’undicesima edizione del Trofeo Bruna Forte.

Alla fine a spuntarla sono state le padrone di casa della Futura Volley Giovani, ma non hanno avuto vita facile contro la Cosmel Gorla che ha tenuto duro fino alla fine, vincendo brillantemente il terzo set e rendendosi protagonista di una rimonta incredibile nel quarto.

Mattatrice dell serata Rrena, che ha messo a segno 17 punti, oltre a Zingaro, premiata MVP della partita, con Danielli padrona della seconda linea. Molto bene comunque tutte le giocatrici scese in campo, presenti e attente nel fare il proprio lavoro.

PRIMO SET: 1-0 (8-5) (16-14) (25-20)
Lo starting six delle Cocche per l’undicesima edizione del Trofeo Bruna Forte vede in diagonale Cialfi e Moretto, con Zingaro e Rrena in banda, Veneriano e Rigon al centro e Danielli libero, risponde Gorla con Cicolini opposto, Colombano al palleggio, Elli e Mazzaro in banda, Fornara e Moraghi al centro, con Brogliato libero.

Comincia bene Gorla con il punto di Elli, giocando con tanta grinta e tenendo il campo durante le battute iniziali, ma con il passare del tempo perde verve e deve soccombere sotto i colpi delle Cocche che, soprattutto con Moretto, sanno graffiare molto: tre punti per l’opposto biancorosso, fra cui un ace, che con il punto di Cialfi mandano la FVG sull’8-5.

Anche Rrena gioca un bel volley e si rende protagonista di due attacchi vincenti, mentre in difesa Zingaro e Danielli la fanno da padrona, ma il bell’inizio non ha un seguito nella fase centrale del set, mentre la Cosmel tira fuori le unghie e dal -3 passa condurre di altrettante lunghezze (10-13), grazie soprattutto alla solidità di un muro che non ha concesso nulla.

Il pareggio arriva con un punto di Zingaro, dopo un bel pallonetto di Rrena, poi una fast di Venariano e l’ace di Moretto rilanciano ulteriormente le biancorosse che scappano sul 18-15.

Il finale porta sicuramente la firma di Melissa Rrena, che piazza quattro punti fondamentali per la concretizzazione dell’1-0. La stessa Rrena esce per dare posto al servizio a Ndoci, quindi ci pensa il muro di Rigon a trovare il set point, annullato da un ace di Elli ma poi trasformato dalla solita Moretto, potente quanto basta.

SECONDO SET: 2-0 (8-7) (16-10) (25-16)
Altra partenza sprint per la Cosmel, sempre con un ottimo muro, ma anche questa volta la FVG risponde con carattere, passando dall’1-3 al 3-3, dopo un ace di Moretto, per poi trovare anche una piccola fuga, con muro di Zingaro e punto di Rrena, ma Mazzaro riporta i giochi sul 7-7, seppur per poco, perché Rrena e Cialfi (ace) si caricano sulle spalle la squadra, mettendo a terra il +4.

Le Cocche trovano un break pauroso, tennistico, un 6-0 che non lascia scampo alle ospiti (13-7), con il contributo di due errori di Cicolini, che manda prima in rete poi out, lasciando quindi il campo per De Angelis.

Lucchini decide di cambiare la diagonale sul 16-11, fuori quindi Cialfi-Moretto e dentro Grippo-Francesconi, e il nuovo opposto prova subito il gioco di prestigio, una palombella verso il fondo del campo che esce per un soffio. Ci mette poco la neo-entrata per iscrivere il proprio nome nel tabellino delle marcatrici, grazie al muro che vale il 21-12.

Un errore dopo l’altro si arriva alla conclusione del secondo parziale, con quattro servizi finiti out, due per squadra, ma con il largo vantaggio che si è costruita, per la FVG è davvero facile portarsi a casa anche il 2-0, nonostante la fast di Fornara annulli il primo set point, ci pensa poi Rrena a siglare il 25-16.

TERZO SET: 2-1 (6-8) (10-16) (17-25)
Cambio al centro per Lucchini: dentro Salvi per Veneriano.

Il gioco è fin da subito combattuto, nessuna delle due squadre vuole mollare di un centimetro, la FVG sa che può arrivare al 3-0, mentre Gorla vuole a tutti i costi vincere almeno un set, così la partita diventa bellissima.

La FVG ha un leggero black out, sebbene Rrena continui con la sua esplosività, ma Gorla ora attacca con più precisione e riesce a guadagnare quattro lunghezze di vantaggio (6-10).

La FVG ci prova ma senza riuscire a trovare la quadratura del cerchio: i bei punti arrivano, con un muro di Salvi e l’ace di Ndoci, appena entrata per Rrena, ma la Cosmel è un osso duro in questa fase di gara e non solo mantiene intatto il proprio vantaggio, bensì riesce anche a incrementarlo (10-17).

Dentro Francesconi per Moretto e poco dopo la giovanissima Tonello per Rigon. La FVG c’è, ma continua a subire gli attachi avversari e non riesce a recuperare lo svantaggio (15-20), finendo costretta a forzare da servizio, come nel caso di Cialfi, che però manda fuori, dando a Gorla il ventunesimo punto.

L’ace di Ndoci non basta per ridare speranze alle Cocche, che lasciano così il terzo set alle avversarie.

QUARTO SET: 3-1 (8-5) (16-9) (25-20)
Che grinta questa FVG, nonostante l’iniziale passivo di 0-2, gioca con intelligenza ed eccelle in tutti i fondamentali, dall’ace di Salvi al muro di Veneriano, passando per le schiacciate di Zingaro e Rrena e la fast, ancora di Veneriano, poi un pallonetto, nuovamente di Rrena, e il punteggio vola: 10-5 per le padrone di casa.

Gorla comincia a sbagliare e i due out di Mazzaro e Fornara influiscono molto sull’ulteriore allungo della FVG, con la complicità anche della coppia insuperabile a muro Francesconi-Salvi, oltre all’ace di Rrena e alle due schiacciate potenti di Zingaro: 16-9.

Quando la Futura Volley sembra avere in pugno avversarie e set, ecco che l’orgoglio sprona la Cosmel alla rimonta, che le riesce pienamente, con l’ace di De Angelis (18-18), peccato per le Cocche che, nel frattempo, hanno collezionato punti importanti come il primo tempo di Veneriano.

Arriva prontissima però la contro-reazione biancorossa, grazie a Cialfi e a Rrena, che si prendono di prepotenza il +2.

Gli ultimi scambi sono bellissimi, tirati e intensi, e alla fine a spuntarla è la Futura Volley Giovani, che però deve sudarsi il match, vinto con la schiacciata di Francesconi.