Picchia l’arbitro: squalificato 4 anni

Il marocchino del Cesano squalificato fino al 2022

ABBIATEGRASSO –  Il giocatore è un marocchino, Moussa El Hanana, 20 anni giocatore della squadra Juniores dell’Idrostar di Cesano Boscone. I fatti dicono che ha perso letteralmente la testa mentre l’arbitro stava cacciando dal campo per proteste un suo compagno di squadra nella gara contro la Virtus Abbiatense. Una punizione di troppo, una discussione e il direttore di gara estrae il rosso.

A questo punto il 20enne marocchino, ha iniziato a colpire in faccia a pugni chiusi il direttore di gara che è poi caduto a terra. L’uomo è stato poi trasportato all’ospedale di Vigevano con un trauma cranico ed uno all’occhio destro.

Il giocatore del Cesano è stato squalificato sino al 30 giugno 2022.

Questo quanto scrive il giudice sportivo: “si rinviene una “condotta violenta” secondo la definizione della concorde giurisprudenza federale che consiste in un comportamento caratterizzato da intenzionalità e volontarietà mirante a produrre danni da lesioni personali o a porre in pericolo l’integrità fisica, che si risolve in un’azione impetuosa e incontrollata connotata da una accentuata volontaria aggressività con coercizione operata su altrui”.

Il Giudice ha poi inflitto la sconfitta per 3-0 all’Idrostar Cesano.