Quantcast

Primi tre punti per l’UYBA

Bastano tre set alle biancorosse per vincere la prima di campionato

LEGNANO – L’Unet E-Work Busto Arsizio inizia al meglio il campionato 2018-19 espugnando il difficile Pala Agnelli di Bergamo per 3-0. Gennari e compagne, dopo un inizio contratto e un primo set vinto in rincorsa, hanno poi giocato più sciolte, conducendo praticamente sempre nel punteggio nel secondo e terzo game. Sorretta dal gran lavoro in seconda linea di Leonardi, Orro ha gestito al meglio gli attacchi mandando in doppia cifra Gennari (17 col 47%), Grobelna (15 col 42%) e Bonifacio (12 col 64%, 3 muri). Incisivo l’apporto di Herbots, brava anche al servizio, al pari di Botezat. Per Bergamo, che ha provato anche la carta Courtney nel terzo set, Olivotto l’ultima a mollare con 9 punti (4 muri).

Sala stampa:

Bonifacio: “Come in diverse amichevoli precampionato partiamo sempre nel primo set un po’ così così: su questo sicuramente dobbiamo migliorare. Una volta prese le misure abbiamo sempre condotto noi il gioco, contro una squadra che sa come metterci in difficoltà. L’intesa con Orro è già buona: stiamo lavorando tanto per provare situazioni di gioco anche con palla staccata e dunque sono soddisfatta“.

Mencarelli: “Eravamo un po’ tesi all’inizio, ma credo sia normale con Grobelna ed Herbots alla prima in Italia e Botezat alla prima da titolare. Si è visto comunque da subito che c’eravamo, perchè siamo rimasti sempre lì nel punteggio, non permettendo a Bergamo di scappare. Poi nel finale del primo set, quando ci siamo sciolti, abbiamo fatto vedere cose migliori. L’aspetto che mi è piaciuto di più? Il rapporto che si è creato tra difesa e contrattacco, che ha sempre portato a situazioni di schiacciata interessanti

Starting six

UYBA: Orro – Grobelna, Botezat – Bonifacio, Gennari – Herbots, Leonardi libero.

Zanetti: Cambi – Smarzek, Olivotto – Tapp, Mingardi – Acosta, Sirressi libero.

Nel primo set Bergamo parte forte con i servizi di Olivotto e gli attacchi di Acosta e Smarkek (9-5), mentre la UYBA cerca il recupero con Herbots e Botezat (muro 11-9); Gennari trova due volte il -1 (13-12), Grobelna senza paura attacca il pari 13 e il pari 14 e mura il primo vantaggio bustocco (16-17). Un dubbio fallo fischiato a Orro e il muro di Tapp rilanciano la Zanetti (19-17) che, nonostante i buoni spunti di Bonifacio, arriva a conquistare due set ball (24-22). Herbots e Gennari confezionano il recupero (24-24), la stessa Herbots chiude 24-26 dopo un pasticco della Zanetti.

A tabellino Grobelna 5, Gennari 4, Bonifacio 4, Herbots 4, Acosta 6.

Nel secondo set Grobelna scalda il braccio e lancia la UYBA in avvio (5-7), mentre Botezat si fa vedere a muro per il +3 (6-9). Gennari è continua da posto 4 (8-13), mentre le padrone di casa regalano qualcosa e Bertini chiama time-out (8-14) e inserisce Carraro al palleggio. Grobelna colpisce anche al servizio (8-16, dentro anche Loda per la Zanetti) e per la UYBA la strada è spianata: Grobelna continua a realizzare punti, Botezat chiude 15-25.

A tabellino Grobelna 6 (83%), Gennari 6 (50%), Olivotto 3.

Nel terzo set Bertini rimetta in campo Cambi e schiera Courtney per Acosta; l’avvio è equilibrato, poi due muri di Grobelna provano a lanciare le farfalle (6-9), mentre Gennari in pipe fa +4 (6-10). Botezat serve forte e Bonifacio allunga con due attacchi e un muro (9-15). Courtney prova a dare la scossa (14-17), ma Botezat trova l’importante cambiopalla del 14-18 e Grobelna sfonda il muro per il 14-19. Dopo il 14-20 di Herbots Bertini ferma ancora il gioco, ma nel finale la UYBA amministra con calma e chiude con Gennari (20-25).

Il tabellino

Zanetti Bergamo – Unet E-Work Busto Arsizio 0-3 (24-26, 15-25, 20-25)

Zanetti Bergamo: Smarzek 6, Imperiali, Olivotto 9, Sirressi (L), Courney 2, Tapp 4, Carraro, Mingardi 7, Cambi 2, Loda 3, Acosta 7, Strunjak ne. All. Bertini. Battute vincenti 1, errate 9. Muri: 6.

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani, Peruzzo, Herbots 7, Grobelna 15, Gennari 17, Cumino ne, Orro, Leonardi (L), Bonifacio 12, Meijners ne, Berti ne, Botezat 6. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 2, errate 9. Muri: 9.

Spettatori: 1577

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario
Foto Gabriele Alemani