Quantcast

Arconatese, settimana cruciale

Due gare per continuare la serie positiva, mercoledì la Pro Dronero e domenica la dura trasferta a Sanremo

ARCONATE– Aspettando di capire quando verrà recuperata la partita di Borgaro, (il 28 novembre?), l’Arconatese deve subito pensare all’immediato, perchè mercoledì si torna a giocare il turno infrasettimanale contro i neopromossi cuneesi della Pro Dronero.

Se al Borgaro, fanalino di coda, l’infortunio capitato al direttore di gara Di Nosse da Nocera Inferiore, ha salvato come si dice la baracca da un’altra sconfitta, visto che l’Arconatese conduceva per 1 a 0 con rete di Parini e stava praticamente dominando anche con opportunità prima dell’incidente all’arbitro, di rimpinguare il bottino, alla squadra di Livieri la sospensione  non complica la vita di certo, ma infastidisce per due ragioni.

La prima consiste nel fatto che si sarà costretti ad andare di nuovo nei pressi di Torino, probabilmente a metà settimana e pazienza, la “macchina” gialloblù si organizzerà al meglio per far fronte al disagio logistico, ma secondariamente e non certo da ultimo, il fatto che in una gara più “abbordabile” sulla carta di quella di sabato, il bomber Michel Sarr, non abbia potuto scontare integralmente il turno di squalifica, implica che mercoledì contro la Pro Dronero non potrà ancora essere schierato in campo.

Toccherà ancora ad Axel Gulin farà coppia sulla trequarti con D’Ausilio alle spalle di Sow? Ci saranno ancora queste ultime ore di allenamento per chiarire le scelte di mercoledì in partita. A Borgaro era poi ritornato tra i pali il giovane Bolchini, con Maggioni a riposo e Capitan Balacchi aveva lasciato a Scampini i compiti di regia accanto a Morao. Un turnover necessario perchè nella filosofia di Mister Giovanni Livieri tutti i componenti della rosa sono titolari e ci sarà da gestire bene le risorse nervose e fisiche anche questa settimana, perchè domenica 18 novembre per l’undicesima giornata la trasferta sarà dall’Unione Sanremo.