Folgore Legnano, seconda vittoria consecutiva

A Cantello succede tutto nel primo tempo

CANTELLO (VA) – Domenica 18 novembre, al centro sportivo comunale di Cantello si è disputata la sfida valida per il campionato di Prima Categoria tra Cantello Belfortese e Folgore Legnano.

La Folgore scende in campo in maglia rossa con Bertuola tra i pali, difesa a cinque con Panozzo, Monti, Corizzo, Re e Castellotti, il trio Ciocia, Moretta e Russo a centrocampo, solito tandem offensivo Catalano-Gazzardi. Subentrano Colombo F, Gagliardi e Favareto. A disposizione: Colombo A., Ristori, Chiodini, Giglio, Gadda e Cascelli.

I legnanesi partono fortissimo e dopo pochi minuti trovano il vantaggio, contropiede esemplare di Gazzardi che centra la traversa da ottima posizione, Catalano raccoglie la respinta e di testa insacca nella porta sguarnita.

Il canovaccio resta invariato per tutto il primo tempo, i padroni di casa impongono un possesso palla piuttosto sterile e gli ospiti ripartono in velocità.

Dagli sviluppi dell’ennesima ripartenza Ciocia viene atterrato in area di rigore e il direttore di gara concede la massima punizione. Moretta si presenta sul dischetto e trasforma dagli undici metri siglando la sua terza rete stagionale, cambia di nuovo il parziale, 0-2 alla metà della prima frazione di gioco.

Squadre negli spogliatoi e Folgore Legnano forte del doppio vantaggio.

L’intervallo risulta rigenerante per il Cantello che entra in campo con nuove energie mentali ed inizia a costruire occasioni da gol molto più concrete.

In almeno tre situazioni è Bertuola a rendersi protagonista, l’estremo difensore degli ospiti si fa trovare prontissimo fermando le conclusioni avversarie sia da distanza ravvicinata che da fuori area.

I minuti finali del match non regalano particolari emozioni ed il triplice fischio mette la parola fine ad una partita ben giocata dai ragazzi di mister Colombo.

Seconda vittoria consecutiva per i grigio-rossi e un’ottima settima posizione in una classifica sempre molto corta. Cinque punti di vantaggio dalla zona play-out, -2 dai play-off e -4 dalle prime della classe.

Al termine del match chiediamo a Jacopo Catalano:  “Sei rimasto a secco fino a settimana scorsa, dopodiché tre gol in due partite e sei punti per la squadra, cosa passa nella testa di un attaccante?”

Risponde così il bomber della Folgore: “Sicuramente non ero un brocco prima e non sono diventato un fenomeno adesso. Prima non me ne capitava una decente ed ora ho fatto tre gol in due partite. Dipende molto anche dalla fortuna, da come cambia il vento, è un po’ così il nostro ruolo e me lo faccio andare bene”.

Appuntamento a settimana prossima, dodicesima di campionato, al Pino Cozzi arriva l’Arsaghese.