Quantcast

“Giochiamo una partita alla volta”, parola dell’MVP Danielli foto

Le parole dei protagonisti dopo Futura Volley Giovani-Trescore

BUSTO ARSIZIO – È una sala stampa sorridente quella che appare agli occhi dei presenti al termine di FVG-Trescore, tra la gioia di Lucchini e Danielli e la delusione, quella sì presente, ma mista a fiducia per il futuro, dell’allenatore ospite Ebana e della sua giocatrice Chiara Pinto.

L’unico rammarico che ho è aver giocato una gran partita eppure dover tornare a casa a mani vuote” È coach Ebana a cominciare le danze delle interviste post-gara, e lo fa in tutta tranquillità, nonostante la sconfitta della propria squadra. “Ci sono stati dei momenti di gran bel gioco, da parte di entrambe le squadre – continua – e guardando i numeri quasi alla pari fra noi e loro, uscire con zero punti da questo palazzetto lascia un po’ con l’amaro in bocca. Sono comunque felice perché abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti e se ci comportiamo sempre così sarà dura vedersela contro di noi

Soltanto per un set abbiamo mollato, per il resto è stata una grande prestazione, anche nel quarto parziale, quando eravamo sotto di 5 punti, in pochi pensavano che avremmo recuperato, eppure lo abbiamo portato ai vantaggi, peccato per lo strappo finale

Non guardo mai le statistiche personali – afferma Chiara Pinto, top scorer di Trescore – cerco di dare sempre il massimo per portare la squadra al miglior risultato. Abbiamo fatto una bella partita e con le forti avversarie abbiamo dato vita a scambi lunghissimi

Il problema – prosegue Pinto – è che siamo state poco lucide in difesa, ma l’atteggiamento, tranne nel terzo set, è stato positivo, è stata una bella prova di squadra. Siamo molto unite, da diversi anni, l’unione del gruppo è il primo valore che ti insegnano quando arrivi qui, e per questo siamo già pronte per lavorare in vista di sabato prossimo

Arriva poi il turno dell’MVP di giornata, Valentina Danielli, libero biancorosso: “Abbiamo dimostrato di essere due squadre combattenti, nessuna voleva mollare. Dalla nostra sto vedendo da varie partite che ci aiutiamo molto in campo, quando qualcuna ha un momento di difficoltà può sempre contare sull’aiuto di una compagna. Questa sera non è stata facile, così come sappiamo che non sarà facile affrontare il resto del campionato, lo dobbiamo giocare una partita alla volta, perché ogni partita nasconde delle insidie. Noi abbiamo il nostro obiettivo ben chiaro: divertirci e pensare di migliorare costantemente e per questo seguiamo il coach in tutto e per tutto

Si sono affrontate due squadre vere – dice coach Lucchini – uso questo termine perché ho visto due team organizzati con una logica dall’inizio alla fine. Le nostre avversarie hanno pochi punti deboli e alla fine ho anche mollato la cartelletta, non c’era niente da fare, loro sapevano aggiustarsi dove mancavano di qualcosa e ci attaccavano dove noi facevamo più fatica. Abbiamo vinto due set ai vantaggi, poteva accadere di tutto, come nel quarto quando loro hanno recuperato 5 punti, per cui avrei preferito una squadra più cinica in certi momenti

Confermo che il primo bilancio arriverà dopo Natale, perché il campionato è troppo difficile ed è ancora presto” chiude l’allenatore della Futura Volley Giovani, confermando quanto già detto sabato scorso.