Quantcast

La FoCoL vince col cuore fotogallery

Grinta e agonismo hanno permesso alle legnanesi di battere in rimonta la corazzata Cagliero

LEGNANO – Serata di grande pallavolo al PalaVolley di Legnano grazie all’intensa sfida cui hanno dato vita le padrone di casa della FoCoL e le ospiti del GS Cagliero, prime in classifica e con un roster di tutto rispetto. Le legnanesi però non si sono fatte intimidire e, trascinate da una grande Kovacova, cui fa seguito l’imperiosa prestazione di Battilana, sono riuscite a vincere al tie break, dopo essere state sotto per 2-1, dominando anche il primo e il quarto set, nonostante nella prima frazione poi abbiano subito la rimonta delle milanesi.

FoCoL ora quinta il classifica ma a sole tre lunghezze dalla vetta, occupata dalla Provasi Cabiate. Prossimo appuntamento alle 21.00 di sabato 10 novembre, presso il centro sportivo Puecher di via Dini 7, a Milano, contro l’MTV Gatti.

PRIMO SET: 1-0 (8-1) (16-9) (25-23)
La FoCoL scende in campo con Battilana-Ferrario al centro, Sintich-Galuzzi sulla diagonale principale, Kovacova-Cavaleri in banda e Lenna libero.

Rispondono le ospiti con Dainese-Galli, Musumeci-Guidi, Vernillo-Salvador, Massa libero.

La Focol non può cominciare meglio una partita: subito 6-0 con ace di Cavaleri e punti segnati dalla grande esperienza di Kovacova, Cagliero è sgomenta e fatica a reagire, riesce soltanto a piazzare un punticino, prima di subire un altro break di 5-0: 11-1 per le biancorosse che spadroneggiano.

Le ospiti faticano ma riescono a guadagnare cinque punti, con la forte schiacciata di Riva, questo dà speranza alle milanesi, nonostante il gap di 8 punti. La Focol si impalla mentre Cagliero macina punti e riesce a guadagnare qualcosa dopo l’ace di Guidi: 15-9.

La Focol sfodera una maiuscola prestazione difensiva di squadra che, unita ad un muro solido e roccioso grazie agli interventi di Battilana, riesce a ristabilire gli equilibri di inizio partita. Sintich e Kovacova la fanno da padrone in attacco, molto bene anche Cavaleri e Ferrario, che piazzano punti importanti.

Prevedibilmente però Cagliero alza la testa con orgoglio e veementemente costringe la Focol ad un finale da thriller, andando a recuperare ben 9 punti, sbriciolando lo svantaggio e pareggiando i conti sul 21-21, ma alla fine le ragazze di Galuzzi, che si è giocato la carta Ottaviani per Sintich, riescono a portare a casa il set, garzie alla diagonale di Kovakova.

SECONDO SET: 1-1 (8-5) (16-12) (24-26)
Inizio di secondo parziale punto a punto, Cagliero è sicuramente lanciata dal grande entusiasmo per la rimonta quasi totale avvenuta nel primo set, ma la Focol ha consapevolezza dei propri mezzi e ci crede, andando a punto con Kovacova, Battilana e Ottaviani, che firma un ace per il 7-4.

L’equilibrio della sfida rimane invariato, con Cagliero sempre costretto a inseguire a -4, ed una Focol in forma, spinta dai punti di Kovacova, sempre potente e precisa, insieme alle invenzioni di Battilana, imbattibile a rete, che confeziona anche una fast elegante quanto imprendibile. Fondamentale poi l’apporto di Ottaviani, che segna d’intelligenza, spesso imbeccata dall’abile regia di Galuzzi.

Dentro Sintich per Ottaviani ma Cagliero ci crede di più e annulla quattro set point alla Focol, finendo per prendersi di prepotenza l’1-1: un’altra rimonta da parte delle milanesi che non si sono fatte pregare una volta raggiunto il pareggio sul 24-24, nonostante i grandi sforzi della retroguardia legnanese, capeggiata dal libero tuttofare Lenna.

TERZO SET: 1-2 (4-8) (14-16) (23-25)
Focol in campo con Spagnolo al palleggio al posto di Galuzzi e Kovacova spostata opposto, Ferrario e Battilana in al centro, Cavaleri e Ottaviani in banda.

In questa fase della partita manca un po’ di organizzazione nella gestione delle azioni da parte legnanese e Cagliero ne approfitta, trovando una fuga concreta per la prima volta in partita (5-9).

La Focol ci crede e arriva a -1 ma Cagliero è una squadra tosta e compatta che in questo momento non vuole concedere un centimetro alle avversarie, riuscendo a mantenere quel punto di vantaggio fondamentale per le sorti del set, mentre le padrone di casa sono costrette a forzare e mandano out due servizi. Kovacova però prende in mano la squadra e pareggia sul 17-17: fase concitata ma bellissima del match.

La maggior concentrazione di Cagliero alla fine ha la meglio, mentre la Focol prosegue con azioni troppo confusionarie, sebbene arrivino bei punti con le schiacciate di Kovacova e il primo tempo di Battilana, che piazzerebbe anche una bella fast se solo l’arbitro fosse attento nel cogliere la palla accompagnata dalla ricevitrice avversaria, infrazione però non sanzionata e punto andato alle ospiti nell’azione successiva.

QUARTO SET: 2-2 (8-5) (16-8) (25-12)
Due punti di Cavaleri e il pallonetto piazzato di Ottaviani costringono subito il coach milanese al time out, sotto 5-1: è un’altra Focol quella tornata in campo nella quarta frazione, una squadra decisa a non perdere fra le mura amiche.

Le legnanesi mettono a terra anche due ace, con Kovacova e Ottaviani, cui si aggiungono i punti ancora di Battilana e Cavaleri, che mandano la squadra sul 12-6, replicando l’atteggiamento del primo set.

Imponente il muro di casa ci mette sempre le mani quando serve, con Ferrario abile nel frapporsi fra gli attacchi avversari e la propria metà del campo: 16-8.

Messa alle strette anche la precisa Cagliero perde efficacia e la Focol guadagna il tie break (dentro Sintich per Kovacova). Abissale il vantaggio, incrementato dalla fast di Battilana e da Ottaviani che segna su azione e da servizio (25-13).

QUINTO SET: 3-2 (8-5) (15-13)
Tie break subito nelle mani di Cagliero (1-3) ma la Focol ingrana la marcia e piazza con Battilana l’ace del 5-5 dopo la bella diagonale vincente di Ottaviani, per poi prendersi il +3 con Cavaleri.

Cagliero è una formazione agguerrita e con la forza del proprio muro ritrova il pareggio, 10-10.

A fare la differenza in favore di Legnano sono due fattori: Kovacova e il muro, e spesso le due cose coincidono, così la Focol si guadagna, meritatamente, i due punti rimasti in palio.

Focol Legnano-GS Cagliero 3-2
(25-23; 24-26; 23-25; 25-12; 15-13)

FOCOL LEGNANO: Battilana, Cavaleri, Ferrario, Galuzzi, Grimoldi, Kovacova, Lenna, Mungai, Ottaviani, Provasi, Sintich, Spagnolo, Marinoni. Allenatore: Galuzzi. Secondo allenatore: Crespi.

GS CAGLIERO: Baccarini, Guidi, Massa, Vernillo, Galli, Musumeci, Bonacina, Riva, Dainese, Balbo, Salvador, Villa, Torriani. Allenatore: Locambio. Secondo allenatore: Gigli.

ARBITRO: Esposito Francesco di Cesate.