Quantcast

Quarta vittoria consecutiva per la Futura Volley Giovani

Nuovo successo per le Cocche che battono anche Acqui Terme

LEGNANO – Quarto successo consecutivo per la Futura Volley Giovani, che chiude la pratica Acqui Terme con il secondo 0-3 stagionale. Il team di coach Lucchini, bravo a non lasciarsi sfuggire l’occasione di concretizzare le occasioni a disposizione, ha avuto ragione di una Arredo Frigo mai arrendevole: le padrone di casa, che hanno pagato una fase di ricezione deficitaria (12 ace subiti), si sono invece opposte fieramente in fase difensiva, rendendosi co-protagoniste di un match ricco di scambi lunghi e di rientri quasi insperati (prova ne è il secondo set portato ai vantaggi). Le biancorosse si sono rese artefici di un’altra buona prova corale, in cui spicca la prestazione di Serena Zingaro, autrice di 15 punti e 5 ace; ora si ritorna in casa per 2 gare tra le mura amiche, e la fiducia è veramente al massimo.

PRIMO SET: La Futura ritrova Rigon nello starting six opposta a Veneriano, le altre diagonali sono le solite Cialfi-Moretto e Rrena-Zingaro con Danielli libero; Acqui Terme si schiera con Cattozzo-Martini, A.Mirabelli-Cicogna, Rivetti-F.Mirabelli e Ferrara libero. Il primo punto del match è un muro “coccodrillo” della rientrante Rigon, seguita da un ace di Rrena e da un affondo di Moretto (0-3); la risposta del team di casa è pronta, e Acqui raggiunge il pareggio (4-4) e il subitaneo vantaggio su un attacco out di Zingaro. Ancora Moretto ritrova il pareggio (6-6), ma dopo una fase punto a punto la Arredo Frigo trova il primo doppio vantaggio (10-8); l’attacco di Martini vale il 12-9 e la prima sosta tecnica chiamata da Lucchini. Il timeout fa bene alla Futura che si riavvicina con Moretto e poi pareggia con la battuta vincente di Rigon (12-12); l’errore offensivo di Martini vale il sorpasso (12-13). Le squadre viaggiano appaiate fino a un nuovo errore in attacco di Acqui Terme (14-16), il lob di Rrena (15-17) porta alla sosta chiamata da Marenco; le Cocche allungano con Moretto dalla seconda linea (16-19) ma subiscono la controffensiva avversaria, che vale il pareggio grazie ai ripetuti affondi da posto 2 (19-19). Due block-in (Rrena e Moretto) rilanciano le biancorosse (19-21); Zingaro trova una magia su una ricezione complicata (20-23) e chiude la frazione in pallonetto (20-25).

SECONDO SET: Lo 0-2 con cui parte la Futura viene confermato immediatamente da Cialfi, che di prima intenzione piazza il 2-4; l’ace di Cicogna vale però il pari per Acqui Terme (4-4), a cui risponde Rigon a muro (5-7). Acqui sostituisce Cicogna con Pricop sul 5-8, è ancora un muro di Rigon a mantenere invariato il vantaggio (6-9); alla festa del block-in si autoinvita Moretto, pronta nel realizzare il 7-11 che porta alla prima sosta tecnica. L’ace di Rivetti riporta a contatto le padrone di casa (9-11); Zingaro affonda da posto 4, quindi Moretto piazza una nuova battuta vincente (10-15). Veneriano approfitta di una ricezione avversaria ballerina e realizza l’11-17 in fast; il tocco a sorpresa di Cattozzo apre una piccola crepa nelle sicurezze bustocche, e sul 16-18 Lucchini è costretto a fermare il gioco. L’errore di Moretto porta al pareggio (18-18), Cialfi però trova la riga laterale per un ace fondamentale (18-20); Annalisa Mirabelli mantiene Acqui a contatto (20-21), prima che Moretto passi tra le mani del muro per il 21-23. Zingaro trova il set point in diagonale (22-24), ma un errore in attacco della stessa numero 18 porta al 24 pari; le biancorosse non demordono e, con il murone di Cialfi, trovano lo 0-2 (24-26).

TERZO SET: Acqui Terme parte con decisione e conquista subito un vantaggio passando tra le maglie della difesa bustocca (3-1); il muro di Rivetti rende ancor più consistente il vantaggio iniziale (5-2). L’ace di Zingaro rilancia le quotazioni della Futura (5-4), che trova immediatamente il pareggio a muro con Rrena; la premiata ditta Zingaro-Rrena si produce in un allungo che porta al vantaggio biancorosso (5-7). Il terzo ace di Zingaro all’interno dello stesso turno di battuta porta al 5-9, seguito subito dopo dal quarto (5-10); la Arredo Frigo approfitta di un rallentamento delle bustocche per rientrare in corsa (8-10), ma un errore in pipe di Pricop blocca la rimonta (9-11). E’ il set dei servizi vincenti: quello di Cialfi vale il 10-13, raddoppiato per il punto del 10-16. La palleggiatrice biancorossa esce dal turno in battuta solo sull’11-17 (Rivetti); Rigon d’astuzia amplia il divario tra i due team (12-19), quindi Zingaro piazza un lungolinea tutta tecnica (13-21). La piccola serie acquese, che riavvicina le padrone di casa nel punteggio (16-22), non basta a impensierire le Cocche, che trovano il match point con l’ace di Zingaro (16-24) e concretizzano la vittoria grazie all’attacco di Ndoci (18-25).

TABELLINO:

Arredo Frigo-Makhymo Acqui Terme – Futura Volley Giovani 0-3 (20-25, 24-26, 18-25)

Arredo Frigo-Makhymo Acqui Terme: Oddone, Martini 7, Mirabelli A. 12, Cicogna 4, Rivetti 8, Mirabelli F. 7., Sassi ne, Ferrara (L), Sergiampietri ne, Zenullari ne, Pricop 5, Cattozzo 2. All. Marenco. Battuta: errate 5, ace 4. Ricezione: 66% positiva, 28% perfetta, errori 10. Attacco: 42% positività, errori 11, murati 8. Muri: 5.
Futura Volley Giovani: Veneriano 4, Danielli (L), Cialfi 6, Grippo ne, Ndoci 1, Francesconi ne, Rigon 7, Salvi ne, Tonello ne, Rrena 11, Moretto 13, Zingaro 15. All. Lucchini. Battuta: errate 8, ace 12. Ricezione: 77% positiva, 32% perfetta, errori 3. Attacco: 39% positività, errori 7, murati 5. Muri: 8.

Dario Cordella
Futura Volley Giovani