Quantcast

Mister Fiorito: “Lilla che carattere!”

Le parole del Mister dopo il pareggio nella gara di Besozzo

LEGNANO – Il Legnano a Besozzo ha pareggiato all’ultimo minuto una gara che come sapevamo era tosta ma la ‘bestia nera’ dei Lilla è stata ‘esorcizzata’ dalla ‘ foglia morta’ di Foglio

Mister Giuseppe Fiorito ha schierato il Legnano con il 4-3-3. Davanti a Cotardo, in campo stoicamente nonostante una mano gonfia, linea a 4 con Curci, Ortolani che si è calato benissimo nel ruolo, Bianchi tra i migliori come D’Onofrio terzino sinistro.

Centrocampo a tre con Calviello playmaker affiancato dalle mezzali Amelotti, positivo il suo rientro nella giornata da ex, e Foglio come si è già detto, con davanti Grasso, Capitan Berberi e Crea, autore anche lui di un gol.

Domenica al Mari arriverà il Città di Vigevano ma intanto Mister Giuseppe Fiorito dopo il suo esordio dice: “Anzitutto ci tengo a dire che la squadra si è messa a disposizione, ha lavorato bene durante la settimana e in quattro giorni è chiaro che non posso pretendere di stravolgere quello che è magari l’assetto di gioco e i concetti in precedenza assodati e fatti propria dalla squadra“.

Onestamente per 70 minuti ho visto che la squadra si è applicata molto, – continua il Mister – ha cercato di fare quello che era stato preparato per la partita di Besozzo e di giocare di conseguenza: ho visto i ragazzi ordinati, hanno occupato bene gli spazi, si è fatta pressione sul portatore di palla, più volte siamo andati alla conclusione offensiva. E’ chiaro che non mi aspettato subito quei 70 minuti a quel ritmo, intensità e qualità, mentre il rovescio della medaglia per circa 25 minuti è stato il fatto che la squadra si è disunita, si è allungata, ha perso distanza e fiducia. Ciò che non è mancata però è stata la determinazione e l’ applicazione, altrimenti una gara così non la recuperavi. E’ vero che noi siamo il Legnano con giocatori in qualsiasi squadra di D titolari, ma è anche vero che prendere gol dopo 8 minuti , poi un altro gol nel secondo tempo, avrebbe “ammazzato” anche un toro, e invece questa squadra ha saputo pervenire al pareggio con un gran gol di Foglio. Questo incontro con il Verbano è il punto zero da cui partiamo: da qui in avanti dobbiamo cercare di migliorare in qualsiasi fondamentale, tecnico, tattico caratteriale“.

Il 4-3-3 ha dato buone risultanze: “E’ uno degli abiti da mettere addosso a questo Legnano, non sono però un integralista del 4-3-3. sicuramente in questo momento ciò che penso e ho intenzione di fare, è di dare convinzioni a questa squadra, poi possiamo passare anche al 4-4-2 o a altro modulo, ma è fondamentale che siano chiari i concetti che questa squadra deve avere e che deve memorizzare. Per farlo ci vuole un po’ di tempo, ma la squadra vista contro il Verbano, con la qualità che ha, mi lascia tranquillo“.