Quantcast

Romanini come Cesarini e l’Inveruno si salva risultati

Decide un gol a tempo scaduto del bomber dell'Inveruno. Ecco la sintesi video

INVERUNO (MI) –  Pareggio in extremis per l’Inveruno che raddrizza sul finale una gara stregata. L’avversario non era un cliente comodo per gli uomini di mister Andreoletti visto che dopo due sconfitte consecutive, la Pro Dronero di mister Francesco Dessena ospitando l’Inveruno doveva vincere e cancellare il passo falso di mercoledì contro l’Arconatese.

inveruno

Altre motivazioni per l’Inveruno che voleva invece proseguire al meglio il buon momento di forma.

Aveva iniziato bene l’Inveruno, mandando in affanno la Pro Dronero su contropiede. Dopo una brutta prima mezz’ora, da segnalare l’occasione per i gialloblù: cross di Acquistapace da sinistra, zampata a centroarea di Romanini, blocca Rosano.

Poi il gol di Sall al 41′: cross da destra di Brondino, la difesa respinge corto, a centroarea arriva Dutto che spara a botta sicura: miracolo di Zambataro, sulla ribattuta Sall è il più lesto a colpire.

Ma allo scadere il pareggio: tocco di braccio di Rastrelli in area e per l’arbitro è rigore che Chessa trasforma per l’1-1

Nella ripresa al 49′ la Pro torna in vantaggio: cross di Dutto e Galfrè, spinto a centroarea davanti alla porta da Putzolu, procura il rigore. Dal dischetto Isoardi trasforma per il 2-1.

Al 68′ l’Inveruno potrebbe pareggiare su rigore: cross di Di Goia e mano di Jacopo Toscano. Sul dischetto ancora Chessa che centra in pieno la traversa.

Nel finale accade di tutto: lunga azione della Pro, Galfrè smista per Toscano, cross perfetto, testa di Dutto che manda alto e fallisce il tris. L’Inveruno continua il suo assedio ma senza conclusioni. Al 92′ Romanini beffa i padroni di casa in pieno recupero: la Pro non riesce a liberare, Chiessa raccoglie la sfera e mette subito in mezzo dove Romanini gira ed infila Rosano per il 2-2 finale.

[matches league_id=17 mode=]

[standings league_id=17 template=extend logo=false]