Sangio, adesso basta scherzi e avanti tutta!

Coach Quilici festeggia la nascita della figlia con una bella vittoria

Più informazioni su

SAN GIORGIO SU LEGNANO –  Vittoria meritata quella ottenuta contro la Virtus Siena, da parte dei ragazzi di coach Quilici che hanno sempre condotto e gestito in controllo tutto il match. A parte una piccola flessione a metà del secondo quarto a causa di qualche sbavatura difensiva, i draghi hanno disputato una partita, attenta ed ordinata, creando un gap importante, che ha messo fin da subito l’incontro sui binari giusti .

basket sangio

Intanto si festeggia la nascita della figlia Nina di Coach Quilici a cui vanno anche i nostri auguri.

Il presidente Carlo Ponzelletti: “Avevo chiesto ai ragazzi in settimana una prova di attenzione e soprattutto di concentrazione. Direi che hanno risposto nel modo migliore. Abbiamo ancora delle situazioni da mettere a posto e ampi margini di miglioramento, ma questa sera la risposta che mi aspettavo c’è stata. Le prossime partite saranno toste, a partire dalla trasferta di San Miniato e a seguire il turno casalingo con Firenze. L’obbiettivo sarà quello di cercare di migliorare e di stare attenti, evitando di commettere errori stupidi per potercela giocare fino alla fine”.

Coach Daniele Quilici: “Vittoria meritata, abbiamo giocato meglio di loro per tutta la partita anche nei momenti di sbavatura. Abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto con qualche palla persa di troppo e qualche rimbalzo offensivo concesso, però nel complesso la risposta è stata positiva, soprattutto nell’ atteggiamento rispetto alla sconfitta interna con Varese e all’ ultima parte di partita con Omegna. Questa sera siamo stati bravi ad interpretare l’incontro con un atteggiamento aggressivo e propositivo da subito. Bisogna però essere consapevoli che a San Miniato una partita del genere, non sarà sufficiente né per vincerla né per poter competere, quindi dovremo dare continuità a quei momenti di luce difensivi che oggi soprattutto nella seconda metà della gara ci sono stati“.

Più informazioni su