Quantcast

Qui Varese, il Dt Marco Ballotta “Un piacere tornare al Mari”

Il Direttore Tecnico dei biancorossi guarda all'imminente sfida con il Legnano

VARESE – E’ il 20 gennaio 1985, si gioca la diciassettesima giornata del Campionato di Serie C1 tra Legnano e Modena, è l’ultima del girone di andata e tra i Canarini in porta c’è un giovane di appena 20 anni, Marco Ballotta, destinato a una grande carriera con le maglie di Lazio e Internazionale.

La partita finì 3 a 1 per i Lilla, ma domenica Ballotta, che in molti ricorderanno protagonista di una lunga carriera di atleta in Serie A, tornerà ancora una volta da avversario e stavolta come Direttore Tecnico del Varese.

Le cose sono cambiate, un tempo si giocava, oggi si lavora dietro la scrivania….Ricordo con piacere quei tempi perchè ero al debutto tra i professionisti” sorride con nostalgia il DT che ci introduce alla partitissima di domenica.

Legnano e Varese sono due squadre da categorie diverse da quella in cui si ritrovano e l’augurio è dunque quello che possano presto arrivare ai palcoscenici che meritano. E’ un match importante quello del Giovanni Mari, anche se è ancora presto per definire la classifica, con le ambizioni delle squadre che verranno fuori a gennaio, anche se in questo periodo del campionato possono cominciare a delinearsi coloro che poi lotteranno per qualcosa di importante“.

Il Varese di Mister Domenicali dopo un avvio di campionato con qualche incertezza (vedi la sconfitta dalla matricola Castanese per esempio), si è ben ripreso e l’esperienza nel mondo del calcio di uomini di sport appassionati e competenti come Marco Ballotta, è un punto fermo e prezioso di riferimento per le ambizioni biancorosse.