Quantcast

Addio al Totocalcio

Il popolare concorso dopo 72 anni finisce in soffitta

Più informazioni su

LEGNANO– E’ stato un rito, una speranza, quella del 13 alla schedina per milioni di italiani e intere generazioni.

sisal

Ora, secondo un emendamento presentato in commissione bilancio del Senato, dopo la bellezza di 72 anni il Totocalcio verrà sostituito da un altro concorso.

Non ci interessa chiaramente entrare negli aspetti delle entrate fiscali ma mette malinconia vedere che un pezzo della storia calcistica pallonara italiana finisca in soffitta.

Che ricordi quando il Legnano era in schedina e in fondo giocarlo da soli o con gli amici non aveva assolutamente nulla del gioco azzardato ma semmai era un momento della settimana che si aspettava con trepidazione per correre alla ricevitoria sotto casa e non tentare solamente la dea bendata ma mettere alla prova anche le proprie capacità “divinatorie” sulle partite, illudendosi che bastasse conoscere per filo e per segno tutto e tutti delle squadre per comporre nella propria testa, il risultato finale di una gara, segnando nelle caselle 1, x o 2.

Anche se la politica manda in pensione quel mondo, non scomparirà però il fascino dei ricordi, di quanto ha significato nell’immaginario collettivo la schedina e il “13” per un miracolo all’italiana con la matita in mano e la testa nel “pallone”.

Per ogni partita non verrà meno la voglia di provare a indovinare l’esito e allora che sia ancora 1, X o 2 nella nostra mente e nelle discussioni al bar e allo stadio con gli amici.

LEGGI ANCHE:

MUSEO LILLA – Il Legnano nella prima schedina Sisal – 5 maggio 1946

 

Più informazioni su