Quantcast

BCC, cambio al vertice foto

Il CdA della Bcc dell’Altomilanese e Varesotto punta sugli “interni” e Roberto Solbiati diventa vice direttore generale. Crugnola, 59 anni, già responsabile dell’Area Finanza, subentra a Luca Barni, nominato responsabile nazionale della divisione Retail del Gruppo bancario cooperativo Iccrea

BUSTO GAROLFO –  Dopo il via libera nell’assemblea dei soci tenuta domenica 9 dicembre, la Bcc si prepara all’ingresso ufficiale nel gruppo cooperativo Iccrea.

Si tratta di un momento importante e significativo istituto ed abbiamo uno spirito totalmente positivo – ha spiegato il presidente della BCC, Roberto Scazzosi. La costituzione di questo gruppo bancario è frutto di lunga ed intensa attività . Si sono messi i paletti per un mondo fatto su misura per il processo di riforma. La nostra banca è adesso legata alla holding per un processo di coesione. Una necessità poter collegare le banche Bcc al gruppo bancario. Noi siamo i proprietari della holding ed azionisti della holding stessa. La nostra peculiarità sarà quella di rimanere banca del territorio.  Bisogna essere capaci di ascoltare famiglie ed imprese”.

Intanto durante l’assembla di domenica è stato annunciato il cambio al vertice con Luca Barni. direttore da 10 anni, che a fine anno ricoprirà ruolo importante nel gruppo bancario cooperativo.
Mancando Luca Barni all’interno dell’istituto il cda ha scelto altro persone nel segno della continuità.  Si tratta di Carlo Crugnola già responsabile area finanza della Bcc, 59 anni,che sarà direttore generale.
Il vice sarà invece Roberto Solbiati, 45 anni, partito dal basso nella Bcc, poi passato ad ufficio legale controlli ed amministrazione.
Luca Barni: “Il gruppo sta costituendo struttura per dare un servizio alla Bcc. All’interno del nuovo gruppo c’è una area mercato.  Io sarò responsabile della divisione retail  che pesa 80% sulla clientela. Per me un motivo di orgoglio dopo 10 anni in Bcc.  Sono arrivato nel 2008 ed iniziata la crisi. Un lavoro di squadra eccezionale il nostro che ha cambiato in meglio tutto per chè abbiamo camminato parallelamente.  Abbiamo cambiato immagine, dandone una più veloce e dinamica ed abbiamo investito sui dipendenti lavorando sui servizi”
Carlo Crugnola 59anni da 38 anni nel mondo bancario. Ha iniziato nel popolare di Luino e Varese. “Ho trovato la Bcc che era alla ricerca di un progetto per sviluppare la parte finanza clientela. Negli ultimi 5 anni ero vice direttore generale. Per me la Bcc è una scelta di vita per poter rimanere nel locale. Scelta legata a quello che sono e che cerco. Localismo e contatto con la clientela. Cosa che in una banca a livello nazionale si perde molto. Sembrerebbe un parodosso che si stia trasformando per entrare in un gruppo, ma la nostra realtà è diversa. Continueremo ad avere il cda autonomi e scelte autonome coordinati da una capogruppo”
P