Calcio Varese, ormai è caos

Vertenze e stipendi non corrisposti e di mezzo c'è la finale di Coppa Italia Regionale

VARESE –  150mila euro di vertenze da parte degli ex giocatori da saldare entro il 20 gennaio del 2019 per evitare i punti di penalizzazione.

La situazione al Varese calcio è disperata: da una parte le vecchie vertenze e dall’altra gli stipendi attuali non pagati.  Il tutto prima dell’importante finale di Coppa Italia regionale che si giocherà sabato a Meda alle 14:30.

Da parte sua la società esterna serenità apparente: “Naturalmente tutti i fornitori del nuovo corso del Calcio Varese saranno saldati, già da oggi infatti la società si sta adoperando per l’azzeramento del debito creatosi in questi ultimi mesi a partire dai giocatori, staff tecnico, dei dirigenti e dei fornitori esterni. La società Calcio Varese, con monte ingaggi giocatori di circa 30 mila Euro, ha arretrati con essi per soli 4700 euro per il saldo del mese di Ottobre che da accordi, si sarebbe dovuto liquidare il 20 Novembre scorso. Manca quindi solo all’appello la mensilità del mese di Novembre da corrispondersi, sempre secondo accordi stipulati ad inizio stagione, prima delle festività natalizie”.