Quantcast

FVG in paradiso: otto vittorie in otto partite fotogallery

Sconfitta anche la pretendente per la promozione Lecco

BUSTO ARSIZIO – La Futura Volley Giovani non si ferma più: dopo le vittoria contro Trescore e Vigevano, entrambe ai piani alti della classifica, questa sera le Cocche hanno mietuto un’altra vittima illustre, l’Acciaitubi Picco Lecco, una squadra che, prima di questa partita, era in testa alla pari con le biancorosse, senza aver subito nessuna sconfitta in campionato.

Il risultato rotondo rispecchia quanto visto in campo, dove una Futura solida e fin da subito combattiva ha messo sotto delle avversarie forti ma a tratti troppo poco intraprendenti, senza essere in grado di sfruttare a proprio favore i momenti in cui si sono trovate in vantaggio.

Le ragazze di coach Lucchini, che con questa portano a otto le vittorie consecutive nelle prime otto giornate, hanno sfoderato una prestazione perfetta, concedendo poco, facendo forza sul proprio muro impenetrabile (10 a 1 il conto finale) e segnando con una molteplicità di marcatrici, da Zingaro a Moretto, passando per Rrena, ma anche le centrali Veneriano e Salvi si sono fatte notare, spesso imbeccate dall’MVP Cialfi.

Pregevole anche la fase difensiva delle Cocche, che in poche occasioni hanno concesso alle lecchesi spazi interessanti, con Danielli come sempre padrona della seconda linea, ben coadiuvata da Zingaro e Rrena.

PRIMO SET: 1-0 (8-4) (16-11) (25-16)
Nelle partite che contano la FVG non si fa mettere i piedi in testa da nessuno e anche questa sera scende in campo con grande determinazione, portandosi da subito sul 5-0, costringendo il coach ospite al time out.

Le lecchesi ci provano e accorciano da 6-1 a 7-4, ma Zingaro e la fast di Veneriano non perdonano, poi Salvi spadroneggia in primo tempo e da muro, 11-6. Partita che si conferma tesa ma l’Acciaitubi soffre i postumi dell’inizio thriller e non riesce a ridurre lo svantaggio, mentre dall’altra parte del campo Zingaro, Salvi e Rrena murano e schiacciano forte ad ogni occasione: 19-11.

Gli scambi finali portano la firma di Sofia Moretto, è lei a trascinare le sue nell’ultima fase di set, distruggendo le residue speranze lecchesi di riaprire i giochi, anche se l’ultimo punto è una magia della capitana Cialfi che con una finta spiazza le avversarie e la mette a terra invece di alzare.

SECONDO SET: 2-0 (7-8) (16-14) (25-22)
La reazione ospite non si fa attendere: Lecco torna in campo con tutta un’altra mentalità e soffre meno gli attacchi delle Cocche, incidendo anche di più in fase offensiva (9-9).

Le due squadre proseguono nella loro lotta punto a punto, senza strappi, fino al 15-13 di Rrena che regala due lunghezze alle biancorosse, poi Moretto fa 17-14 ma l’Acciaitubi ha carattere e forza d’animo, ci mette il cuore e recupera con doppia Ferrario sul 19-19.

La FVG fa subito +3 con Zingaro trascinatrice e Veneriano, ma Lecco non ha intenzione di mollare e le due squadre danno vita a un finale di frazione avvincente e combattuto, in cui le Cocche hanno più lucidità, si fanno annullare un set point da Ferrario ma poi ci pensa Lecco a regalare il set, mandando out il servizio successivo.

TERZO SET: 3-0 (5-8) (15-16) (25-21)
Il terzo parziale si apre con l’ace di Lecco: ospiti che hanno ora una marcia in più e si portano sull’1-4 dopo il mani-out di Santini, poi Civitico trova l’ace del 3-6, cui rispondono Zingaro e Rrena: partita entusiasmante.

Dopo un primo momento di stallo la Futura si risveglia definitivamente grazie alla potenza straripante del proprio muro e ribalta il risultato, 10-8 con Salvi e Cialfi. Lecco a questo punto perde concentrazione e comincia a sbagliare, dall’altra parte ci pensa Rrena a guidare l’allungo: 12-8. Botta e risposta immediato da parte delle ospiti però che non si lasciano intimidire e subito ricuciono lo strappo: 12-12 e giochi riaperti.

Ospiti che passano in vantaggio 17-18, ma devono fare i conti con Veneriano, Cialfi e con il doppio ace di Zingaro: 21-18 e Milano costretto a chiamare un time out nella speranza che le sue trovino la forza per un finale da urlo, ma al ritorno in campo Rrena ne fa subito 22. Manca la reazione su sponda lecchese e le Cocche ne approfittano, incrementando ancora il vantaggio con Veneriano e Rrena, poi sono le ospiti a mandare in rete l’ultimo servizio, facendo esplodere di gioia le biancorosse.

FUTURA VOLLEY GIOVANI-ACCIAITUBI PICCO LECCO 3-0
(25-16; 25-22; 25-21)

FUTURA VOLLEY GIOVANI: Veneriano (8), Danielli (L), Cialfi (3), Franchi (ne), Grippo (ne), Ndoci (ne), Francesconi (ne), Rigon (ne), Salvi (5), Tonello (ne), Rrena (13), Moretto (13), Zingaro (14). Allenatore: Lucchini.

ACCIAITUBI PICCO LECCO: Rusconi (ne), Lancini (14), Martinelli (3), Mainetti, Ferrario (9), Sironi (3), Dell’Oro (L, ne), Brivio (ne), Santini (9), Stomeo (4), Badini (1), Civitico (4), Garzonio (L). Allenatore: Milano.

MVP: Cialfi (Futura Volley Giovani)

Note:
FUTURA VOLLEY GIOVANI: 4 ace, 5 errori in battuta, 72% in ricezione (49% perfetta), 42% in attacco, 10 muri.

ACCIAITUBI PICCO LECCO: 5 ace, 13 errori in battuta, 60% in ricezione (36% perfetta), 42% in attacco, 1 muro.