Juniores Parabiago, la miglior gioventù

Si chiude un ottimo 2018 per la Juniores dei Galletti

Più informazioni su

PARABIAGO (MI) – Si chiude un ottimo 2018 per la Juniores del Parabiago, in seconda posizione dietro la Castanese che ha, come sappiamo, la prima squadra in Eccellenza.

Dietro al Parabiago l’Ossona (prima squadra in Prima categoria), il San Marco (Prima categoria), la Mocchetti (Terza Categoria) e ciò significa che si sta facendo un grande lavoro tra i Granata del Presidente Tunesi.

Importante il ruolino di marcia dei giovani del Parabiago: in 15 partite, 10 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte,

Questo è il secondo anno di panchina di Mister Andrea Tunesi, che ha iniziato lo scorso anno ad allenare dopo aver giocato in porta fino a 40 anni. L’anno scorso il “rodaggio”, ma poi un buon girone di ritorno e finale di anno con la vittoria all’Arluno Cup.

Nello staff di Mister Tunesi oltre ad un vice e un dirigente, opera anche un Mental Coach come Antonio Mariano perché la preparazione psicologica sportiva e il miglioramento di se stessi è tenuto in grande considerazione nella filosofia sportiva della Società Granata.

Questa preparazione e predisposizione mentale, perché il calcio non si gioca solo con i piedi, ha portato la Juniores a giocare con lo schema del 3-5-2 difficile da trovare nelle squadre giovanili, ma che grazie al lavoro fatto con i ragazzi dal Mister, si è in grado di cambiare grazie alla versatilità dei giocatori a disposizione.

La Juniores si sta distinguendo come una squadra molto umile, caparbia con tantissimo carattere e grintosa: una volta passati in vantaggio è difficile che poi si faccia recuperare dagli avversari.

A dimostrazione di questa tenacia sono state anche molte le partite vinte negli ultimi minuti, perché la squadra ci crede, fino all’ultimo con un buona gamba anche in Zona Cesarini grazie alla preparazione atletica ben curata.

Anche se non ha il miglior attacco, la Juniores ha la seconda miglior difesa con 17 gol subiti.

La squadra è ben amalgamata: tre sono i fuoriquota, alcuni 2000, moltissimi del 2001 e anche un 2002. Analizzando i punti di forza di questa squadra spiccano i tre della difesa (AnticoliDe CesareCastoldi): hanno prestanza fisica, sono veloci e molto attenti. Molte volte hanno salvato il risultato difendendo loro tre negli uno contro uno. Inoltre, Anticoli (anche se centrale di destra), è anche autore di alcuni assist gol.

Molto buono anche il centrocampo (Marrale-Cavallaro-Cigolotti) che dà una buona mano in difesa ed è capace di attaccare efficacemente, con le due “ali” che fungono anche da terzini (giocando con il 3-5-2) con Susini, Bensi e Donatiello in evidenza.

L’attacco (Colombo – Ingrassia – Razzini – Rotondi – Marchese) che è sempre sul pezzo (molto importante per i bomber!), ma a volte deve migliorare la mira e avere meno frenesia al momento di concludere anche se le occasioni fioccano.

Senza dimenticare, infine, l’estremo difensore Croci, autore di parate importanti.

Un altro punto di forza è garantito da coloro che subentrano a partita in corso, che hanno sempre avuto delle buone prestazioni e hanno dato sempre una mano valida alla causa.

Rosa Juniores Parabiago 2018-2019

Giovanni Airaghi, Alessandro Anticoli, Alessandro Bensi, Gabriele Castoldi, Luca Cavallaro, Lorenzo Cigolotti, Francesco Colli, Omar Colombo, Rodolfo Croci, Davide De Cesare, Filippo Donatello, Luca Ingrassia, Daniele Marchese, Matteo Marrale, Nicolas Oliviero, Giacomo Razzini, Filippo Re Depaolini, Riccardo Rotondi, Christian Susini, Samuele Zotta
Allenatore: Andrea Tunesi – Vice Allenatore: Antonio Predoti – Dirigente: Dino De Cesare – Mental Coach: Antonio Mariano – Direttore Sportivo: Francesco Di Bello

Più informazioni su