Quantcast

Lavagna tattica, Knights-Virtus Cassino big-match per la salvezza

Un match fondamentale in chiave salvezza

LEGNANO – La XIII giornata di lega 2 girone ovest tra il Legnano Basket e la Virtus Cassino potrebbe essere un vero spartiacque della stagione per entrambe.

Chi saprà aggiudicarsi i 2 punti in palio oggi, domenica 23 dicembre, al PalaSport di Frosinone non solo avrà un beneficio in termini di classifica, ma un iniezione di fiducia da dove ripartire per affrontare una situazione al momento molto delicata per entrambi le compagini.

In particolare i lombardi, che aspettano con fiducia al mercato di gennaio per intervenire sul mercato con un 4 che dia peso e fisicità sotto i tabelloni soprattutto in termini di rimbalzi e difesa.

La gara di oggi vede una Cassino comunque in netta ripresa: i laziali dopo le prime 5-6 partite perse malamente, hanno poi cominciato ad esprimere un basket migliore. Non a caso nelle ultime partite è arrivata anche la prima vittoria contro Treviglio e altre ottime prove si sono viste contro Bergamo, Roma, Latina e Tortona dove i rossoblù sono stati sempre in partita, con sconfitte maturate con uno scarto medio di 4-6 punti.

Sicuramente la squadra di coach Mazzetti dovrà curare due aspetti che potrebbero rilevarsi decisivi nell’economia della gara:

– la difesa sul perimetro sui vari Pepper, Jackson e Raucci.
– fermare la loro transizione primaria nei primi 5″ – 6″.

Come Legnano anche Cassino non gode sotto canestro di elementi in grado di spostare gli equilibri di una gara, ma sul perimetro se è in giornata è squadra da non sottovalutare. La difesa sui giochi a due con Jackson e Pepper potrebbe portare dividendi importanti, tenere almeno i primi due palleggi in penetrazione e’ di importanza vitale.

Staremo a vedere che scelte lo staff tecnico biancorosso farà per limitare al minimo i danni, se quello di essere più aggressivi sul perimetro e di conseguenza far andare palla dentro nel pitturato dove Bozzetto e London potrebbero avere vita più facile del solito contro i vari Ingrosso, Bagnoli e Castelluccia oppure quella di chiudere il pitturato e le linee di passaggio concedendo più tiri dalla media-lunga distanza.

Ma anche in attacco la mossa di schierare ancora Serpilli da 4 potrebbe aprire spazi importanti per le penetrazioni e i tagli dei vari Raffa, Bortolani e Bianchi, ma sarà sicuramente la difesa e il controllo del ritmo della gara l’aspetto più importante dove le due compagini ultima e penultima in classifica sono più carenti, fattore su cui c’e ancora da lavorare molto per entrambe.

[matches league_id=11 mode=]

[standings league_id=11 template=extend logo=false]