Quantcast

Olimpiadi 2016: la Lombardia si porta avanti

Un accantonamento pari al 10% della somma spettante a Regione Lombardia come garanzia di copertura per tutti gli adempimenti e impegni previsti per la candidatura ai Giochi olimpici invernali del 2026.

MILANO –  Un accantonamento pari al 10% della somma spettante a Regione Lombardia come garanzia di copertura per tutti gli adempimenti e impegni previsti per la candidatura ai Giochi olimpici invernali del 2026.

E’ quanto prevede un emendamento a firma del Presidente della Commissione Cultura e sport del Pirellone Curzio Trezzani (Lega) alla Legge di Stabilità 2019 – 2021 di Regione Lombardia.

A seguito degli impegni assunti da Regione Lombardia – ha dichiarato in una nota Trezzani – nell’ambito del Protocollo di intesa con C.O.N.I., Regione Veneto, Comune di Milano e Comune di Cortina per la presentazione del dossier di candidatura di Milano e Cortina all’organizzazione delle Olimpiadi del 2026, fra gli impegni e le scadenze c’è anche una garanzia da coprire, che ammonta a 217,5 milioni di €, che spetta a Regione Lombardia.

Per questo – ha spiegato Trezzani – si ritiene congruo un accantonamento del 10% di questa quota che comunque, ai sensi del D.lgs 118/2011, non costituisce indebitamento. Tutto ciò per ribadire e sottolineare ancora una volta che la partecipazione alle Olimpiadi rappresenta una straordinaria opportunità di sviluppo e promozione di tutti i territori coinvolti e di valorizzazione del settore commerciale, turistico e culturale, eccellenze uniche e preziose della nostra Lombardia”. L’emendamento è stato approvato dal Consiglio regionale.