Quantcast

Tonani, DNA di campione

Da poche settimane in granata, ha già dato il proprio contributo siglando due reti

BUSTO GAROLFO – Si tiene stretto il suo campione il Milano City di Mister Ezio Rossi, perchè l’arrivo di dicembre in granata di Davide Tonani, ex Primavera Inter, ha già dato un ottimo contributo in questo campionato di Serie D.

Prima al debutto ad Arconate la rete del pareggio, poi nell’ultimo turno un altro gol di testa contro il Bra, battuto 3 a 2.

Serve fare punti, sono contento per i gol ma prima di tutto per la mia squadra dove sono stato accolto benissimo e sono grato a tutti oltre che pronto a dare il mio contributo sempre” dice il giocatore.

E’ stato bravo il Milano City ad andarselo a riprendere Tonani, che è un talento di casa nostra anche se era a giocare in Veneto nell’Ambrosiana.

Tonani è del 1992, abbiatense, è cresciuto alla Robur Albairate del Presidente Virginio Gramegna con ai tempi Responsabile del Settore Giovanile Mister Carlo Sala.

Ai tempi della Robur giocava negli esordienti ma già si vedeva un passo totalmente diverso rispetto ai suoi compagni di squadra, allora fu portato all’Aldini a provare e per essere visionato da Valter De Vecchi, vincitore della prima stella con il Milan.

Tonani giocò con il nullaosta in un torneo organizzato come tradizione dall’Aldini, il trofeo “Amici dei bambini“.

Fu visto dagli osservatori dell’Inter: in quel torneo riservato agli esordienti la federazione aveva infatti concesso all’Aldini la clausola che poteva inserire qualche elemento in “prestito” e quello fu Tonani che si mise in luce. E l’Inter lo volle così a tutti i costi, soffiandolo ai “cugini” del Milan.

In maglia nerazzurra Tonani ha fatto tutta la trafila fino alla Primavera e arrivare dopo diverse squadre oggi al Milano City.