Quantcast

Borsino Knights, chi sale e chi scende

Il borsino del Legnano Basket dopo la vittoria su Bergamo

LEGNANO – L’avevamo già detto ampiamente la scorsa volta che oltre al trio Thomas, Raffa e Bortolani e all’apporto di capitan Ferri c’è bisogno di altre “voci” che possano dare quel valore aggiunto che farebbe fare ai Knights il vero salto di qualità. Però, nonostante la vittoria, la classifica non sorride ai lombardi ancora a 4 punti dal Tortona e ben 7 da Siena (in virtu’ della penalizzazione inflitta ai toscani) che sarebbe al momento l’ultimo posto disponibile per evitare i playout.

 

CHI SALE 

MICHELE SERPILLI – Potevamo citare Thomas o Raffa ma sarebbe stato troppo semplice per giocatori che in questa categoria sono quasi un lusso… Il giovane talento ex Pesaro è più volte mancato all’appello quest’anno spesso limitandosi ad un compitino, che a poco serve vista l’annata difficile che tutta la squadra sta vivendo. Certo è che Serpilli è un giocatore con caratteristiche ben precise, ed è sicuramente in grado di supportare in termini di punti e qualità il trio Thomas-Raffa-Bortolani, cosa che fino adesso non si era vista anche a causa di una difficile collocazione tattica, specialmente nella metà campo difensiva, dove il nostro soffre troppo l’agilità e la velocità degli avversari nello spot di ala piccola, mentre risulta troppo leggero e poco atletico sotto le plance per marcare un 4. Vedremo se come nella prossima gara riuscirà a sopperire a queste lacune con punti importanti sull’altro lato del campo.

 

CHI SCENDE 

LA CLASSIFICA – E’ vero, siamo solo alla seconda giornata di ritorno, ma le lunghezze che separano Legnano dalla zona salvezza senza passare dai playout rimangono sempre immutate, con Siena avanti di 7 lunghezze. E nel mezzo c’è sempre quella Tortona che ha al momento ha 2 vittorie in più dei Knights. Non sarà facile e sicuramente le due partite casalinghe con queste due formazioni saranno fondamentali, essendo due scontri diretti. Qui oltre al valore numerico potrebbe aggiungersi anche quell’entusiasmo e quella rabbia che oggettivamente si è vista poco sul parquet.
Una cosa è certa: Legnano deve tentare di arrivare a queste due partite in una posizione di classifica che possa mettere pressione anche psicologica sugli avversari, il che sarebbe un ulteriore valore aggiunto che potrebbe fare la differenza proprio al fotofinish nelle ultime giornate di campionato, portando i lombardi ad una salvezza che al momento sembra veramente troppo lontana…