Buona la prima di Coppa Italia per l’Uyba

Vittoria in quattro set a Cremona per le Farfalle

LEGNANO – Inizia nel migliore dei modi la doppia sfida dei 4i di Coppa Italia della Unet E-Work Busto Arsizio che espugna il PalaRadi di Cremona vincendo in rimonta per 3-1 sulla Pomì Casalmaggiore. Prova di forza da parte della squadra di Mencarelli, capace di superare le difficoltà del primo set, in cui Rahimova (22 a tabellino) ha trascinato le padrone di casa, e poi in grado di ribaltare lo score. Con Grobelna top scorer bustocca (17 con il 38% in crescendo nel match) e Gennari (migliore giocatrice in campo, 15 con un sontuoso 48%) a suonare la carica, la UYBA ha trovato, da fine secondo set, grande equilibrio con Meijners (13 punti) entrata per Herbots e decisiva sia in attacco che a muro (3). Vinti agevolmente secondo e terzo game, le farfalle hanno dovuto rispondere al tutto per tutto delle padrone di casa che hanno, soprattutto grazie a una super Bosetti (17 col 54%), allungato il quarto ai vantaggi. Fondamentali, nell’ultima frazione, anche gli spunti di Samadan, titolare dal primo minuto ed autrice di 13 punti (58%). Ottimo infine il contributo di Bonifacio a muro, ben 5 per la numero 13 biancorossa.

Ritorno lunedì 21 gennaio ore 20.30 al Palayamamay.

Sala stampa:
Gennari: “Importante iniziare così la doppia sfida: ci siamo tenute un po’ di rabbia dentro dopo la sconfitta in campionato qui al PalaRadi. Abbiamo capito dove avevamo sbagliato e dopo il primo set perso ci siamo dette che non volevamo ripetere gli errori; abbiamo preso le misure, fatto bene con il muro difesa e forzato il servizio: queste le chiavi del successo

Pincerato: “Non so cosa sia successo dopo il primo set: siamo partite bene, forse poi abbiamo avuto un calo fisico. In ogni caso Busto se riceve bene poi esprime il suo gioco e non è una squadra da sottovalutare. Stavamo recuperando nel quarto ma è mancato qualcosa“.

Starting six: la UYBA parte con Orro – Grobelna, Bonifacio – Samadan, Gennari – Herbots, Leonardi libero. La Pomì risponde con Pincerato – Rahimova, Arrighetti – Kakolewska, Caterina Bosetti – Carcaces, libero Spirito.

Nel primo set Samadan e Orro di prima intenzione confezionano il primo break (2-4), ma Kakolewska pareggia presto (4-4) e Rahimova sorpassa con una bomba (5-4); ancora Rahimova firma la doppietta dell’8-6, mentre Bosetti mura il +3 (9-6). Arrighetti allunga sul servizio di Bosetti (11-7), poi Gennari trova cambiopalla e Grobelna accorcia in pallonetto (11-9); Carcaces sventa la minaccia a muro (13-9), mentre Herbots scalda il braccio e tiene vicina la UYBA (15-12). Bosetti riallunga (17-12), Pincerato a muro fa 18-12, mentre Mencarelli inserisce Meijners per Herbots e chiama time-out dopo il 19-12 di Bosetti. L’olandese entra alla grande con una doppietta (19-14), ma Bosetti raggiunge il 20-14 e Bonifacio spara out il 21-14; Arrighetti mura il 22-14 e lancia definitivamente le padrone di casa verso il 25-18 conclusivo.

Secondo set: Mencarelli riparte con il 6-1 di inizio match e i servizi di Orro lanciano subito le farfalle (ace del 2-4); Grobelna passa da 2 (2-5) e da 4 (4-6), Herbots in pipe fa 4-7 e Bosetti sbaglia per il 4-8. Grobelna conserva il +4, Samadan allunga in fast (6-11), mentre Gaspari chiama time-out; Rahimova realizza la doppietta dell’8-11, ma Samadan passa ancora (8-12) e Carcaces tira out l’8-13. Orro di prima sigla il 10-15, Rahimova tira in rete il 10-16, Herbots al servizio fa 11-18, Bonifacio mura l’11-19; nel finale Samadan si fa ancora notare (15-21 e 16-22), Meijners appena entrata su Herbots fa 16-23, Orro mura il 18-25.

Terzo set: Mencarelli conferma Meijners per Herbots e l’avvio è equilibrato, con l’olandese che forza il servizio e consente a Bonifacio di passare per il 4-6 e a Gennari di fare 4-7, mentre l’attacco out di Rahimova induce Gaspari al time-out (4-8). Rahimova spinge e riavvicina la Pomì (7-9), che si porta a -1 con il muro di Kakolewska (9-10) e l’attacco di Rahimova (10-11); Samadan respinge l’assalto (10-12), Meijners a muro riallunga (11-14 e 12-15), Gennari conferma il +3 (13-16 e 14-17). Grobelna chiude lo spettacolare scambio che porta al 14-18, poi Carcaces e l’ace di Rahimova dimezzano lo svantaggio (16-18); Meijners attacco profondo il 17-20, ma la doppietta di Bosetti riporta le padrone di casa a -1 (19-20 time-out Mencarelli). Meijners è scatenata in attacco e a muro (19-22), ma la solita Rahimova rimette tutto in discussione (21-22). Bonifacio non sbaglia l’attacco (21-23), Gennari trova il 22-24, Samadan chiude 23-25.

Quarto set: Grobelna tira a tutto braccio (2-2), Meijners in pallonetto firma il 2-3, Bonifacio mura il 2-4, Gaspari inserisce Gray per Carcaces ma Grobelna passa ancora (3-5). L’errore di Gennari regala il pari alla Pomì (5-5), ma Meijners e l’out di Rahimova portano al 5-7; Grobelna è super positiva per il 6-8 e l’8-9 dopo il pareggio di Gray. Samadan allunga in fast (8-10), ma è di nuovo Grobelna a passare, questa volta in pipe (9-11); Bonifacio mura il fondamentale 10-12 su Gray e realizza un gran primo tempo per l’11-13, Gennari conferma il +2 (12-14) ma poco dopo tira sull’antenna il 14-14. Pincerato sceglie spesso con successo Bosetti (15-15) e le rosa sorpassano con Kakolewska che sfrutta il servizio di Arrighetti (17-16). L’errore di Meijners induce Mencarelli al time-out (18-16), al rientro Samadan trova l’importante cambiopalla del 18-17 e realizza l’ace del 18-18. Bonifacio risponde a Rahimova (20-20), Grobelna sfonda il muro (20-21) e Gaspari interrompe il gioco, al rientro è ancora battaglia: Bosetti e Arrighetti (muro) fanno 23-22, Gennari firma la doppietta del 23-24, Herbots (appena entrata) tira out il servizio (24-24); Gray commette fallo di doppia (24-25), Meijners la chiude in pallonetto (24-26).

Il tabellino
Pomì Casalmaggiore – Unet E-Work Busto Arsizio 1-3 (25-18, 17-25, 23-25, 24-26)

Pomì Casalmaggiore: Mio Bertolo ne, Spirito (L), Lussana, Marcon, Gray 3, Bosetti C. 17, Radenkovic, Arrighetti 7, Carcaces 5, Kakolewska 9, Pincerato 1, Rahimova 22, Cuttino ne. All. Gaspari, 2° Bertocco. Battute vincenti 1, errate 7. Muri: 10.

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 5, Grobelna 17, Gennari 15, Cumino, Orro 5, Leonardi (L), Bonifacio 9, Meijners 13, Berti ne, Samadan 12, Botezat. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 4, errate 12. Muri: 10 (Bonifacio 5).

Arbitri: Spinnicchia – Giardini

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario