CAMPACCIO, Hagos Gebrhiwet presente alla corsa

Hagos è il vincitore della medaglia di bronzo olimpica nei 5000m a Rio 2016

San Giorgio Su Legnano – L’atletica vive di sfide, di battaglie, di vittorie in volata e di possibili rivincite che, prima o poi, arrivano. Sempre. E anche questa volta la magia della corsa si rinnoverà al 62° Campaccio Cross Country del prossimo 6 gennaio 2019 quando tra il fango ed i prati di San Giorgio su Legnano ci sarà al via anche l’etiope Hagos Gebrhiwet. Un campione di razza il 24enne ingaggiato dal direttore tecnico Marcello Magnani perché Hagos è il vincitore della medaglia di bronzo olimpica nei 5000m a Rio 2016 e ancora, sempre nei 5000m, è stato argento ai mondiali di Mosca 2013 e bronzo nel 2015. Anche nei cross non se la cava affatto male, suo il  4° posto ai mondiali di cross nel 2015.

Si parlava di sfida e di riscossa e con Hagos Gebrhiwet la miccia per un Campaccio ‘bomba’ si accende: “Da sempre oltre a cercare i migliori campioni internazionali cerchiamo di costruire una gara che sia avvincente e spettacolare a totale beneficio del pubblico che segue la competizione sia al campo che in diretta Rai – fa sapere Magnani -. Per questo ho pensato a Gebrhiwet che a fine agosto in quel magico 5000m di Bruxelles seppur con uno strepitoso 12’45”82 ha perso di pochissimo la volata con Selemon Barega vincente in 12’43”02: primo e secondo di un 5000 metri che rimarrà nella storia. Al Campaccio si respirerà aria di vendetta con Hagos che potrà rifarsi sfidando Barega. Potrà provare a pareggiare i conti e dire che è lui il più forte. Oppure, al contrario, Barega potrà confermare la sua forza e supremazia. Quel che è certo è che ci divertiremo, chissà se ci sarà un arrivo in volata. Ancora una volta la magia del Campaccio si ripeterà”.

Specialista dei 3000 (7’32”87 record mondiale junior 2013) e dei 5000 metri, con un primato personale sui 5000m di 12’45”82, fatto proprio il 31 agosto a Bruxelles, e ben sette volte sotto il muro dei 13 minuti Gebrhiwet non ha un vero personale sui 10000m in pista. Nelle sue statistiche risulta un 27’55” su 10km su strada fatto il 31 dicembre 2011 a Madrid. Vanta però tanti successi e piazzamenti in Diamond League nei 5000m, tra Oslo, Zurigo, Londra e Bruxelles.