Quantcast

Il Canegrate dura un solo tempo foto

Rescaldinese sempre più giù. Male la Kolbe, benino la Virtus Cantalupo. Magnago si stacca dalla vetta.

CRENNA – Contro la capolista il Canegrate si illude e passa alla mezz’ora del PT con Stretti che trasforma un penalty. Nella ripresa il Canegrate cambia passo e fa confusione.

Al 14′ st  azione confusa in area, la respinta di Gariboldi  colpisce Beretti sulla schiena, la traiettoria finisce in rete con un pallonetto beffardo che lascia esterefatto l’incolpevole Pagliarini per un autogol clamoroso.

29’st da un angolo regalato, la bellissima rete di tacco di Turri (nella foto) per il vantaggio, 34′ è un azione personale di Luca Callegarin che di prepotenza buca la rete per il terzo gol. Al 2′ di recupero c’è gloria anche per Bellin: la punizione dai 25 metri vale il poker.

Finisce così con un 4 a 1 un po’ esagerato la sfida con la Crennese Gallaratese.

 

Il Ferno vince 2 a 0 contro la  San Massimiliano Kolbe con doppietta di Madero.

Pareggio per 1 a 1 tra Virtus Cantalupo e Lonate Pozzolo. Re Cecconi nell primo tempo e pareggi di Trii sul finale.

Il 2 a 0 dell’Airoldi sulla Rescaldinese con Boccaletti e Di Maio spinge la squadra sul fondo.