Quantcast

Prima Categoria: la Folgore riparte con tre punti risultati

I legnanesi ad un punto dalla vetta

LUINO (VA) – Domenica 13 dicembre a Luino si gioca la prima sfida valida per il girone di ritorno del campionato di Prima Categoria. Si sfidano Luino, fanalino di coda, e Folgore Legnano.

Mister Colombo riparte con il solito 3-5-2 e schiera Bertuola fra i pali, Panozzo e Castellotti sulle fasce, tridente difensivo composto da Cattaneo, Re e Monti, centrocampo con Colombo F., Ciocia e Russo, coppia d’attacco Gazzardi e Bertola. Entrano a partita in corso Brun, Favareto e Gagliardi. A disposizione Colombo A., Ristori, Scadroglio, Catalano, Chiodini e Giglio.

Fischio di inizio alle 14.30, temperatura clemente e terreno di gioco in ottime condizioni. La prima frazione di gioco non regala particolari emozioni, le due squadre si affrontano con equilibrio dimostrando grande spirito battagliero, tanti falli e poche occasioni da rete. Il match si sveglia proprio nei secondi finali, sugli sviluppi di una palla inattiva la Folgore trova la prima rete della giornata. Capitan Russo crossa di destro un pallone interessante che viene toccato da un difensore avversario, autogol e vantaggio ospite.

La formazione legnanese rientra in campo nel secondo tempo con maggiore tranquillità, forte del gol di vantaggio. E’ alla metà della ripresa che cambia nuovamente il parziale, Panozzo corona una prestazione superba con una spettacolare cavalcata, supera in velocità almeno quattro avversari e serve un assist al bacio per Gazzardi che deve solo appoggiare di testa ed insaccare a rete.

Dopo il raddoppio la Folgore sembra adagiarsi sugli allori e lascia spazio agli ultimi tentativi dei padroni di casa. A pochi minuti dal termine il Luino accorcia le distanze bucando la difesa legnanese, risultato sull’1-2 e Folgore in difficoltà. E’ ancora l’asse Panozzo-Gazzardi a salvare i grigiorossi, il laterale destro lancia in contropiede il compagno di squadra che sfrutta un liscio clamoroso del portiere ed insacca a porta vuota. In pieno recupero cambia per l’ultima volta il parziale a Luino, triplice fischio e risultato finale di 1-3.

La Folgore Legnano conquista tre ottimi punti e si prepara a tre settimane di fuoco, la classifica dice -1 dalla prima della classe e piena zona play-off.

Un paio di domande per il legnanese Panozzo al termine del match: Hai giocato tanto dall’inizio dell’anno e hai giocato sempre bene. Parlando in termini di “fantacalcio” mancava qualche bonus, oggi sono arrivati due assist e, se vogliamo cercare il pelo nell’uovo, ancora sei a secco con i gol. Cosa ti serve per colmare questa mancanza? Inoltre, oggi era una partita semplice sulla carta che però, complice il rientro dalle vacanze, si è rivelata più difficile del previsto. La Folgore ha iniziato bene ed ha trovato successivamente un momento di difficoltà. Come si gestiscono questi match, soprattutto dal punto di vista emotivo?

Risponde così il laterale della Folgore: “Oggi finalmente è arrivato un bell’assist e sicuramente manca qualche gol. Non ho mai segnato tantissimo nelle stagioni passate e facendo il quinto laterale nel 3-5-2 mi tocca correre tanto, arrivare lucido negli ultimi metri è molto difficile. L’anno scorso ho segnato tre gol ma giocavo più alto ed avevo più occasioni da rete. In ogni caso è appena iniziato il girone di ritorno e voglio togliermi qualche soddisfazione, oggi ci ho provato e non è andata bene, il campionato è lungo. Dispiace per l’ultima occasione, avrei potuto servire Bertola ma ho calciato in porta, se l’avessi visto l’avrei sicuramente servito”.

Per quanto riguarda la pausa invernale pensavo fosse meglio non averla, venendo da sette risultati utili consecutivi ed essendo lanciati rischiavamo di spezzare il ritmo, anche contro l’ultima in classifica. Siamo riusciti a vincere anche se c’era il rischio di sottovalutare la partita. Il gol subito ci ha messo in difficoltà e l’unica cosa da fare è rimanere calmi, soprattutto perché dobbiamo ancora migliorare nella gestione delle partite. Subire quel gol ci ha messo un attimo in crisi, essendo una squadra con tanti giovani dobbiamo stare tranquilli perché spesso le partite si risolvono da sole. Non solo i giovani devono gestire bene la partita, smorzandola e abbassando il ritmo senza innervosirsi”, ha concluso Panozzo.

Per la Folgore Legnano appuntamento a domenica prossima, seconda giornata del girone di ritorno, svida playoff con l’Aurora Cerro Cantalupo.