Quantcast

Divertente e combattuto pareggio tra Fenegrò e Legnano risultati foto

A tempo scaduto Amelotti ha sfiorato il colpaccio

FENEGRO’ (CO) – Una partita molto bella, veloce e combattuta, soprattutto nel primo tempo, tra due tra le più belle squadre del girone, che conservano immutate le loro ambizioni di promozione, anche se alla fine si devono accontentare dello 0-0. Questa in sintesi il commento della gara che ha visto il Fenegrò ospitare il Legnano, nella seconda giornata del girone di andata del Campionato di Eccellenza.

La prima azione della gara è di marca lilla, con Foglio autore di una bella azione che lancia Amelotti, il cui tiro finisce a fil di palo. Passa solo un minuto e Nasali di testa costringe la difesa dei padroni di casa ad un miracoloso salvataggio sulla linea.

Il Legnano è lanciatissimo: al 7’ Varesio para un insidioso tiro di Ronchi, all’8’ grande occasione su calcio d’angolo, con Bianchi che di testa sfiora il gol, tra le proteste dei compagni secondo i quali la palla era andata oltre la linea di porta.

La reazione del Fenegrò arriva al 9’ con Pizzini, ma il suo tiro finisce però alto sopra la traversa della porta di Pasiani. Al 12’ sono ancora i padroni di casa a farsi pericolosi con Anzano che costringe l’estremo difensore lilla ad una difficile parata.

Occasione ghiotta per il vantaggio il Legnano la ottiene al 16’, quando Nasali manda fuori di poco la palla su calcio di punizione di Grasso. La partita nella sua fase iniziale risulta essere molto combattuta, con continui capovolgimenti di fronte: al 22’ Favozzi riceve un preciso cross, gira bene a rete ma Pasiani para. Due minuti dopo è il Legnano a farsi pericoloso con Amelotti che serve Grasso, il cui diagonale finisce fuori.

Al 32′ bellissimo tiro di Pizzini, vola Pasiani ma palla è comunque fuori dallo specchio della porta.

Nella ripresa il ritmo della gara cala e con questo anche le emozioni, tanto che per registrare la prima azione degna di nota bisogna attendere fino al 60′, quando il lilla Ronchi mette in difficoltà il portiere di casa con una grande occasione da dentro l’area.

Al 71′ è Pasiani costretto ad un intervento per bloccare il cross di Pizzini, capocannoniere del girone, mentre tre minuti più tardi il Fenegrò reclama un calcio di rigore per un presunto fallo in area sull’ex lilla Anzano, ma per l’arbitro era tutto regolare.

Alla mezz’ora della ripresa Mister Fiorito opera i suoi primi due cambi della gara, facendo entrare Calviello e Curci al posto di Ronchi e Borghi, mentre all’81’ si rivede in campo Mazzini, subentrato a Grasso.

 

Mazzini che si fa subito vedere, due minuti dopo, mandando di poco fuori un diagonale dopo uno scambio veloce con Crea.

Ad un minuto dal novatesimo Curci che si libera bene al limite dell’area ma poi spara alto, lontano dallo specchio della porta del Fenegrò.

L’ultima azione della gara è del Legnano, con Amelotti che sfiora il colpaccio a tempo scaduto.

 

Fenegrò – Legnano 0-0 (0-0)

Fenegrò: Varesio, Scarcella (63′ Arcuri), De Vincenzi, Galletti, Bello, Perini, Panzetta (78′ Campus), Tindo, Pizzini, Fabozzi, Anzano.
In panchina: Bordin, Barlusconi, Melesi, Boselli, Maggiore, Montemurro.
Allenatore: Broccanello.
Legnano: Pasiani, Ronchi (75′ Calviello), Miculi, Provasio, Bianchi, Nasali, Borghi (75′ Curci), Amelotti, Grasso (81′ Mazzini), Crea (89′ Giardino), Foglio.
In panchina: Sinani, Trenchev, Ortolani, Maestri, Balconi.
Allenatore: Fiorito.

[matches league_id=5 mode=]

[standings league_id=5 template=extend logo=false]

(foto Lilla Club Fedelissimi)