Quantcast

Inizia bene il 2019 della Futura

Ennesimo acuto per le ragazze di coach Lucchini

LEGNANO – Senza paura, in tutti i sensi: la Futura Volley Giovani espugna il difficilissimo campo di Ostiano per 3-1 e trova l’undicesima vittoria su undici match in campionato, mantenendo quindi l’imbattibilità in Serie B1 e un vantaggio in classifica rivelatosi addirittura ampliato.

L’ambiente del palazzetto di via Vacchelli, ribollente di tifo, avrebbe potuto recitare un ruolo da protagonista – e siamo sicuri che, nel corso della stagione, Ostiano mieterà diverse vittime in casa – , ma non è bastato a chiudere all’angolo le Cocche, vogliose di iniziare l’anno come avevano chiuso il precedente: pur pagando dazio alle iniziative delle esterne VidiDalpedriBoninsegna nel secondo set, che ha visto la CSVRa.Ma. portarsi sull’1-1 ai vantaggi, le biancorosse non si sono disunite, traendo vantaggio dalla panchina (Francesconi per Moretto dalla seconda frazione, Ndoci per Rrena in più frangenti) e da una fase difensiva sempre più aggressiva.

In diversi momenti complicati del match Busto ha saputo tirarsi fuori dalle secche sfruttando due fondamentali “abituali” come il muro e la battuta, e in questi frangenti Salvi, con 5 ace e 7 block-in, ha dominato la scena; la top scorer dell’incontro è Zingaro, con 18 marcature e il 47% offensivo.

Due ciliegine finali hanno condito la serata: oltre alla prima vittoria da papà di coach Lucchini, il risultato di Lecco (dove la Picco ha avuto ragione del Parella Torino solo al tie-break) ha regalato alla Futura un ulteriore punto di vantaggio sulle inseguitrici: la stessa Lecco e Trescore si appaiano quindi al secondo posto con cinque lunghezze di ritardo, le Cocche possono quindi chiudere il discorso qualificazione alla Coppa Italia già sabato prossimo contro la Scuola del Volley Varese.

PRIMO SET: Ostiano schiera Arcuri in palleggio e Dalpedri opposto, quindi Barbarini-Frugoni al centro, Vidi-Boninsegna in banda e Paris libero; la Futura risponde con l’ormai canonico sestetto che prevede Cialfi in palleggio, Moretto opposto, Salvi e Veneriano al centro, Rrena e Zingaro in banda più Danielli libero. L’ace immediato di Rrena fa partire le Cocche con il piede giusto (0-2), Frugoni sfrutta una brutta ricezione ospite e pareggia (3-3); Rrena chiude un bel pallone da posto 4 (5-6), dall’altra parte l’attacco laterale delle cremonesi è altrettanto efficace (7-7). Il primo vantaggio delle padrone di casa arriva grazie a un errore biancorosso in impostazione (9-8); Dalpedri fa di nuovo male alla difesa bustocca in lungolinea (11-9), Zingaro accorcia e poi pareggia usando tutta la sua tecnica (12-12). Ostiano ancora avanti ed efficaci a muro, Lucchini interrompe il gioco per la prima volta (16-13); l’ace di Veneriano su Paris riavvicina Busto nel punteggio (16-15), le biancorosse pareggiano al punto 18 ma non riescono a sopravanzare le avversarie (20-19). Il sorpasso arriva sulla battuta vincente di Salvi, che porta anche al primo timeout della CSV-Ra.Ma. (20-21); altro ace di Salvi per il 20-23, Zingaro confeziona il primo set-point (21-24) subito concretizzato da Veneriano a muro (21-25).

SECONDO SET: inizio di marca biancorossa, con Zingaro a inventare un pallonetto per l’1-3; l’errore al servizio di Dalpedri vale il 2-5; Cialfi a muro respinge l’attacco ostianese e mette a terra il 3-8. Il 3-9 di Rrena vale il primo timeout di Bolzoni; Ostiano tenta il rientro sul turno al servizio ficcante di Frugoni (6-9), Salvi e Rrena sono però altrettanto aggressive a muro (7-12). La seconda sosta fa bene alla SCV-Ra.Ma., che ricuce parte dello svantaggio accumulato (10-12): l’ace di Boninsegna riporta le squadre a contatto (12-13), e due nuove battute vincenti valgono il sorpasso (15-13). Due errori in fila dell’attacco biancorosso affossano la Futura (17-13), che inserisce Ndoci e Francesconi per Rrena e Moretto; Busto ritrova verve nel momento peggiore e pareggia con Veneriano in primo tempo (17-17), Ostiano non si arrende e si riporta a +2 (19-17). Zingaro mantiene la Futura a galla (21-19), ma Boninsegna non perdona da posto 4 (22-19); nuovo strappo bustocco con Salvi che chiude a muro una ricezione avversaria errata (22-22), nel concitato finale un’invasione bustocca regala a Ostiano il primo set point (24-23) vanificato da un servizio a rete. Cialfi manda out la sua battuta sul 24 pari, Barbarini non perdona e porta la sfida in parità (26-24).

TERZO SET: Un nuovo ace di Salvi (1-2) inaugura la terza frazione, rafforzata in avvio dal muro di Zingaro (2-4); Francesconi, in campo dall’inizio, trova l’ace del 2-6. Lo svantaggio (e alcune decisioni arbitrali contestate) non basta a sgretolare le certezze ostianesi, a segno con un ace di Arcuri (6-8); la squadra di casa forza troppo in attacco e consente alla Futura di riprendere margine (ace Rrena, 7-13). Salvi, regina degli ace, ne piazza un altro dei suoi e fa letteralmente volare le biancorosse, mentre Ostiano corre ai ripari con la seconda sosta (9-17); doppio murone di Veneriano al centro che consente di doppiare le avversarie nel punteggio (10-20), la CSV-Ra.Ma. cerca una reazione tardiva sfruttando l’eccesso di confidenza delle biancorosse (14-21, timeout Lucchini) ma Veneriano spezza l’incantesimo (14-22). Il finale, in cui Cialfi trova il set point (16-24), si concretizza sull’attacco in diagonale di Francesconi (17-25).

QUARTO SET: Come nel terzo parziale, un altro ace di Salvi regala il primo vantaggio alle biancorosse (1-2); l’equilibrio in campo regna sovrano in questo avvio, Arcuri trova il tocco del nuovo pareggio al punto 5. Ostiano trova un risicato vantaggio sull’errore offensivo di Francesconi (7-6), quindi Ndoci dai nove metri riequilibra il punteggio (8-8); murone di Salvi per l’8-9, la centrale trova il tempo di realizzare l’ennesimo ace della sua serata (9-11). Nuova parità firmata Frugoni (11-11), il set procede a strappi fino all’errore offensivo di Boninsegna (13-15); Francesconi mantiene la Futura a +2 stampando a terra un bel diagonale (15-17), Ostiano però trova il vantaggio con Dalpedri che mura Zingaro (18-17). Controsorpasso tutto a firma Zingaro, che realizza per due volte da posto 4 e porta le squadre alla sosta discrezionale (18-19); il muro di Veneriano stacca le avversarie (18-20), Francesconi la imita per il 19-21. Il miracolo di Danielli in difesa porta le biancorosse sul 20-23, con Zingaro che chiude in pipe; il match point è ancora piazzato da Zingaro (20-24), Veneriano chiude l’incontro (21-25).

TABELLINO:

CSV Ra.Ma. OstianoFutura Volley Giovani 13 (2125, 26-24, 17-25, 21-25)

CSV Ra.Ma. Ostiano: Paris (L), Barbarini 8, Vidi 10, Ravera, Feroldi, Dalpedri 12, Frugoni 10, Boninsegna 13, Visioli, Zagni ne, Arcuri 4, Locatelli ne, Braga ne. All. Bolzoni. Battuta: errate 15, ace 7. Ricezione: 54% positiva, 33% perfetta, errori 12. Attacco: 33% positività, errori 12, murati 15. Muri: 5.

Futura Volley Giovani: Veneriano 11, Danielli (L), Cialfi 2, Franchi ne, Grippo, Ndoci 2, Francesconi 7, Rigon ne, Salvi 16, Tonello ne, Rrena 9, Moretto 5, Zingaro 18. All. Lucchini. Battuta: errate 11, ace 12. Ricezione: 59% positiva, 37% perfetta, errori 6. Attacco: 36% positività, errori 12, murati 5. Muri: 15.

Dario Cordella
Futura Volley Giovani
(foto Giovanni Pini)