La Sangio riparte da Montecatini

Inizia il girone di ritorno per la Sangio

SAN GIORGIO SU LEGNANO –  Inizia il girone di ritorno e si riparte da Montecatini. I toscani dopo un girone d’andata altalenante vogliono mettere in difficoltà i blu arancio. Dalla loro giocatori come Meini e Migliori, ma anche Giorgi e Moretti.

Sentiamo che ne pensa il vice coach Davide Roncari intervistato dall’ufficio stampa Sangiorgese.

Trasferta difficilissima quella che dovrete affrontare domenica a Montecatini. In che condizione arriverete al match? 
“Trasferta davvero difficile quella di domenica. Stiamo lavorando in settimana nella giusta direzione, limando i nostri errori, perché non ci possiamo permettere una partenza come quella di Domo, altrimenti recuperare in terra toscana sarà davvero davvero complicata”. 

Che cosa ha detto coach Quilici in merito alla gara di Domodossola?
“Atteggiamento iniziale al match decisamente sbagliato. Non fa e non deve fare parte del nostro dna partire così molli. Siamo una squadra di energia ed infatti quando abbiamo iniziato a girare sui nostri ritmi abbiamo ripreso un match che si era complicato”.

Montecatini dopo un girone di andata tra alti e bassi cercherà di dare una sferzata in questa seconda parte della stagione. Che squadra ci aspetterà?
“Montecatini ha dimostrato di essere un’ottima squadra. Come noi hanno molti giovani in rosa che stanno facendo davvero bene. Hanno avuto qualche problema di infortuni durante il girone d’andata, dove spesso non sono mai stati al completo, hanno giocato diverse partite senza Migliori e Giorgi, al completo secondo me avrebbero qualche punto in più in classifica”.

Nel match casalingo siamo stati bravi ad arginare Migliori e Meini i loro giocatori chiave e tolta qualche penetrazione di Moretti e qualche giocata da sotto di Giorgi, i toscani sono sempre stati ben contenuti ed avete condotto per tutto l’incontro. Che partita dovrete giocare?
“Siamo stati ottimi sotto il profilo difensivo all’andata, rispettando piano partita in toto.
In casa loro servirà anche più intensità e collaborazione, arrivano da un periodo difficile e vorranno sicuramente riprendere a vincere tra le mura amiche, ma noi vogliamo continuare per la nostra strada, intensità, coraggio e gruppo sarà la ricetta per una grande partita”.