Quantcast

L’Assessore Colombo: “Un 2019 sportivo da vivere!”

L'assessore allo sport spiega le tappe del 2019

LEGNANO– Questo 2019 è tutto da vivere con il nostro giornale e l’Assessore allo Sport Franco Colombo invita i legnanesi che non fossero appassionati sportivi a seguire e avvicinarsi alle tante realtà che sono il cuore pulsante della città.

Anzitutto una battuta sull’arrivo di Thomas al Legnano Knights: “E’ un giocatore di caratura, importante finalmente magari per far cambiare abbrivio a questa stagione non meritata dai Knights. Può essere la mossa giusta per cambiare inerzia”.

Dove sarà l’Assessore domenica?: “Sarò sicuramente dai Lilla, dove l’obiettivo dichiarato è la D: ho visto giocare il Legnano e debbo dire che ho la sensazione che quando vuole giocare, non c’è possibilità di reggere il confronto per nessuno. Ogni tanto al Legnano è capitato di distrarsi, sono riusciti a buttare via delle partite inaspettatamente , ma è una squadra che mi dà fiducia, Se capisce le sue potenzialità, la D è lì. I Lilla e la famiglia Munafò lo meritano”.

Il Dottor Colombo è stato Medico Sportivo dei Lilla, in un osservatorio privilegiato come quello della panchina al Mari: “Un osservatorio pieno di tensione, anche se sei seduto lì per altro motivo professionale, rimani coinvolto, è una sensazione bellissima. Per me è stata una grande soddisfazione stare per anno sulla panchina lilla. E’ stato bellissimo, ho condiviso parte del percorso con Roncari, attuale Mister della Castellanzese prima in classifica: ci sentiamo ancora, è una persona notevole, fu un gran bel periodo finito malamente purtroppo, ma mi sono divertito molto e spero stavolta da tifoso e non da panchinaro, di vivere la gioia di una promozione in D”.

Come vivere questo 2019 sportivo dal punto di vista medico: “Bisogna vivere lo sport con serenità, lo sport è un divertimento, a volte è troppo inquinato quello professionistico da interessi economici. Lo sport senza deviazioni è salute, voglia di vivere, educazione e rispetto per gli altri, valori fondamentali che praticandoli si acquisiscono per la vita. Fate tanto sport, più che seguire i consigli della tv, meglio seguire quelli della propria logica, per stare bene con il nostro organismo che ci chiede ciò che è necessario. Se ci alleniamo con costanza, divertendoci, il nostro organismo si plasma di conseguenza. Bisogna mangiare con equilibrio e fare come me, buttare via le sigarette. Sono da 5 mesi che non fumo, sto divinamente: smettere di fumare, vuol dire migliorare la propria esistenza non solo sportiva”.

E a livello istituzionale cosa ci aspetta? “I programmi non si improvvisano, ciò che si farà 2019, è già definito e realizzeremo le cose previste, come la riattazione della pista al campo di via Pace. Finalmente avremo una pista di atletica ben fatta, veramente, saranno a posto gli spogliatoi. Interverremo sulle strutture coperte,abbiamo bisogno di buone e belle palestre, ci sono tante società che meritano attenzione. Recentemente sono stato alla Perseverant per il saggio di fine anno: è stato emozionante vedere i giovani fare ginnastica artistica, imparano a dominare il proprio corpo e a renderlo coordinato nello spazio, abbiamo poi tra le altre una squadra di softball che gioca livelli eccezionali, la Rari Nantes, tante società che meritano spazi, per praticare la loro attività…”

L’evento clou sarà la 101 esima Coppa Bernocchi: “Fortunatamente di domenica anche quest’anno. Anche qui è motivo d’orgoglio per la nostra città avere una gara così importante, bellissima, sarà bella comunque forse di più la centunesima edizione, perchè si ricomincia a lavorare testa bassa per migliore. Mi aspetto una gran bella edizione”.

In estate ripeteremo la giornata dello sport sperando nella clemenza del tempo, faremo qualcosa con la bicicletta, mezzo trasporto fondamentale in una città moderna. All’estero ho visto più bici che auto e sarebbe bello vedere che diventasse buona usanza anche da noi”.