Lilla con il Ferrera per i 3 punti

Mister Fiorito: "A noi serve solo un risultato: vincere!"

LEGNANO – Senza Pasiani e Nasali, con Sinani in porta e Ortolani con Bianchi e Miculi in difesa, il Legnano riceve domenica il Ferrera Erbognone. Mister Fiorito recupera dunque almeno Crea e Mazzini sarà probabilmente in panchina pronto a dare una mano in caso di necessità perchè deve recuperare ancora bene dall’infiammazione al ginocchio.

Mister Fiorito sa che la gara di domenica nasconde più di un’insidia: “Anzitutto il Ferrera Erbognone è allenato da un signor Allenatore come Falsettini. Sicuramente è una squadra che magari ha avuto dei problemi però penso che con la scelta di passare ad un allenatore così carismatico, prestigioso con esperienza, la dica lunga sulla scelta della Società ospite se mollare o continuare a credere nella salvezza. Penso che questi ragazzi del Ferrera Erbognone scenderanno in campo con grande grinta, nessuno ci sta a perdere. In secondo luogo sappiano che coloro che vengono a giocare al Mari come tutti, raddoppiano la concentrazione, la corsa, l’agonismo e le loro qualità. Da noi diventano altri giocatori, non so perchè ma a parte ciò, noi non possiamo non pensare di vincere la gara. A noi serve solo un risultato: vincere per rimanere in scia di quelle squadre che lottano per i playoff…“.

Sulla base difensiva che nelle ultime gare ha reso inviolata la porta lilla, il Tecnico riflette affermando: “L’equilibrio difensivo è la base per avere una maggiore fluidità davanti, se non hai l’equilibrio dietro, non hai poi neanche la tranquillità per attaccare anche con più giocatori. Noi stiamo lavorando assieme da due mesi, stiamo costruendo un certo tipo di mentalità e certi concetti e un modo di stare in campo. Devo sottolineare che i miei ragazzi sono splendidi a interpretare ciò che facciamo in allenamento e poi la domenica. Non ci dobbiamo accontentare e sedere: a Fenegrò abbiamo fatto una buona gara, ne mancano altre 13 e in ogni gara dobbiamo crescere e imparare, non commettere gli stessi eventuali errori e invece migliorare ciò che abbiamo fatto bene. C’è sempre da migliorare e mantenere specialmente i piedi per terra. Sicuramente questo non è un campionato facile: negli ultimi 10 anni è sempre più equilibrato verso l’alto non è facile per nessuno e nemmeno per noi. Però abbiamo buoni presupposti per lavorare e credere nel nostro cammino. E occorre avere un pizzico di fortuna in più per i ragazzi infortunati. Chi giocherà comunque al loro posto, si metterà a completa disposizione della squadra“.

[matches league_id=5 mode=]

[standings league_id=5 template=extend logo=false]